La zona di Thiene dove si sono svolti i fatti
La zona di Thiene dove si sono svolti i fatti

Thiene, arnesi da scasso nell’auto. Tre denunciati

Thiene – Ieri pomeriggio tre ragazzi italiani nomadi, nati in Croazia, uno dei quali gravato pregiudizi contro il patrimonio, sono stati denunciati perché trovati in possesso di arnesi atti allo scasso. La vicenda che ha portato alla denuncia di un 24enne e di un 21enne, residenti a Saletto, Padova, e di un ragazzo di 24 anni di Pramaggiore, in provincia di Venezia, ha preso il via in seguito ad una manovra imprudente effettuata a Thiene da una Ford Ka nera, sulla quale viaggiavano i tre ragazzi.

La vettura, infatti, all’altezza dell’intersezione con via del Terziario si è immessa sulla provinciale 349, con direzione Thiene, con una mossa azzardata. L’azione non è passata inosservata agli agenti, che in quel momento stavano percorrendo la stessa provinciale, ma nell’opposto senso di marcia, verso Villaverla. Dopo aver fatto inversione, si sono quindi attivati per raggiungere l’utilitaria.

Il materiale sequestrato dagli agenti
Il materiale sequestrato dagli agenti

Quando il guidatore della Ka ha scorto, dietro di lui, la volante, ha accelerato bruscamente e imboccato, con tutta probabilità con l’intento di far perdere le sue tracce, prima via delle Arti e poi via Dei Pini, compiendo in questi frangenti, svariate violazioni. All’occhio attento degli agenti non è sfuggito, inoltre, il lancio, fuori dal finestrino, di un involucro dall’auto in corsa.

Una prima pattuglia è riuscita a fermare la Ka e, nel frattempo, una seconda, giunta in supporto, si è occupata del recupero del sacchetto gettato. Al suo interno sono stati trovati due lunghi cacciaviti ed un guanto di lavoro. Perquisendo la Ford, inoltre, sono stati rinvenuti, nascosti nel bagagliaio, altri attrezzi: una mazzetta, uno scalpello, una pinza, una forbice ed un altro paio di guanti da lavoro. Materiale del quale gli occupanti del veicolo non sono stati in grado di giustificare il possesso.

Al termine dei controlli i tre sono stati denunciati, in concorso, con l’accusa di detenzione di arnesi atti allo scasso. In aggiunta, il veneziano, trovato in possesso di una bomboletta di spray al peperoncino, è stato denunciato anche per porto abusivo di oggetto atto ad offendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *