Referendum, Campo Progressista per l’astensione

Riceviamo e pubblichiamo questo intervento, di Campo Progressista, il movimento politico nazionale fondato dall’ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia, sul tema del referendum per l’autonomia del Veneto, che si terrà tra meno di tre settimane, per la precisione domenica 22 ottobre.

*****

Venezia – Le Officine delle idee di Campo Progressista Veneto invitano all’astensione al referendum sull’autonomia del 22 Ottobre. Invitiamo all’astensione perché il referendum sull’autonomia della Regione Veneto non ha valore legale e non modifica in alcun modo le prerogative e le funzioni dell’istituzione regionale.

In questo caso, il referendum è una mera operazione mediatica, inutile, che non avrà alcun impatto sulla vita dei cittadini veneti. L’unico vero scopo di questa consultazione referendaria è quello di una pura propaganda demagogica del presidente Zaia e della destra a carico dei cittadini veneti, in vista delle prossime elezioni regionali.

Come Campo Progressista Veneto, riteniamo che il referendum sia un istituto fondamentale per la democrazia e che quindi non possa in alcun modo essere usato da una parte politica per fini di propaganda, svilendolo del suo ruolo nella partecipazione diretta e di stimolo ad un dibattito ampio sui contenuti.

Il tema dell’autonomia non può essere ridotto a questione identitaria, ma va affrontato nel merito discutendo di come ripensare alle istituzioni locali come enti più solidali ed efficaci nella risoluzione dei problemi dei cittadini. Per questo, Campo Progressista invita all’astensione ad un referendum inutile e dannoso, stimolando un dibattito vero e sfidante sui temi dell’autonomia e degli enti locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *