Sciopero dei trasporti con presidio a Vicenza Ovest

Vicenza – Sciopero dei trasporti, e più in generale del comparto della logistica, quest’oggi, per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro, scaduto ormai da due anni. A Vicenza, oltre ad un corteo di protesta della Filt Cgil, c’è stato, questa mattina dalle 6 alle 10, anche un presidio in zona industriale, organizzato dalle sigle sindacali Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti. Si è anche cercato di sensibilizzare le persone che inevitabilmente hanno subito dei disagi alla viabilità per via dal presidio, visto l’elevato numero dei partecipanti che ha di fatto invaso la rotatoria zona Fiera. Oltre alla attività di volantinaggio sono stati infatti spiegati ai passanti i motivi della mobilitazione dei lavoratori.

“In particolare – hanno spiegato i sindacati – i lavoratori del settore, chiedono un un unico contratto nazionale di lavoro, in grado di garantire i giusti aumenti salariali, regole chiare e diritti precisi per un lavoro al passo dei tempi in un mondo in trasformazione, in modo che siano garantite una maggiore legalità e la cessazione dello sfruttamento dei lavoratori, soprattutto in caso di cambio di appalto”

Ricordiamo che si tratta di uno sciopero generale, e che interesserà anche la giornata di domani, con presidi e manifestazioni nei luoghi più strategici per i trasporti quali il porto di Venezia e gli interporti di Padova e Verona. “Esprimiamo un sentito ringraziamento – sottolineano i sindacati- a tutti i numerosi partecipanti, perché convinti che solo attraverso l’unitarietà degli intenti e della mobilitazione si potranno raggiungere gli obiettivi che accomunano tutti i lavoratori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *