Marostica in festa per l’Antica Fiera di San Simeone
Marostica in festa per l’Antica Fiera di San Simeone

Marostica, torna l’antica Fiera di san Simeone

Marostica – Prodotti tipici e di stagione, antichi mestieri, piatti tradizionali, giochi di una volta, musica, antiche varietà di frutti autunnali e piante. Sono gli ingredienti dell’antica Fiera di san Simeone, la festa in onore del santo Patrono, dedicata alle tradizioni e alle tipicità, in programma domani e domenica a Marostica. Quest’anno il programma prevede anche la mostra e la transumanza delle mucche.

La fiera inizia sabato 28 con la mostra bovina in Campo Marzio, dalle 10 alle 15, alla quale parteciperanno quindici allevatori con 80 capi di bestiame. Oltre al tradizionale luna park, già allestito, la sera, dalle 18.30 alle 23, la piazza degli Scacchi, ospiterà il concerto dei gruppi della Sala prove di Marostica, “Mhz canta la piazza”. Domenica 29, la transumanza dei bovini di razza Rendena (alle 11.30) accompagnerà il pubblico in Campo Marzio, dove, alle 12.30, ci saranno le premiazioni della mostra del bestiame.

Fin dalla mattina di domenica, intanto la piazza degli Scacchi sarà animata dai tradizionali chioschi, bancarelle ed attività: lo spiedo gigante di oche dei ristoratori di Confcommercio a promozione della rassegna enogastronomica “Oca e Marzemin”, in programma dal 7 novembre in dodici ristoranti della zona; gli agricoltori di Coldiretti e Campagna Amica, con la vendita dei prodotti di stagione; la Protezione civile con lo stand gastronomico a sostegno dell’attività, giochi educativi e dimostrazione di soccorso; gli artigiani con i loro laboratori.

Sulla scacchiera saranno in mostra le zucche più grandi e originali, con la premiazione delle migliori; presenti anche le classi della scuola primaria, che hanno coltivato gli orti. Inoltre saranno esposte le fotografie di “Angoli suggestivi e balconi fioriti”, il concorso che premia la cura del territorio e del paesaggio.

Al Castello Inferiore si potranno invece ammirare la mostra dei funghi, a cura dell’associazione Mondo rurale, in collaborazione con l’associazione Bresadola di Bassano e con i micologi Pieremilio Ceccon e Diego Schirato, e l’esposizione fotografica “I casoni di Caltrano, Calvene e Lugo” di Valter Borgo. Alle 15 di domenica ci sarà la degustazione della torta realizzata e decorata dalla scuola alberghiera Engim Veneto di Tonezza del Cimone, che quest’anno devolverà il ricavato all’Associazione italiana soccorritori di Marostica. Alle 16 inizierà il concerto live della 3 Monti Band proposto da Pro Marostica e alle 18 è in programma la tombola.

“L’Antica Fiera di San Simeone – ha commentato il sindaco di Marostica, Marica Dalla Valle – è un inno alla bontà e alla bellezza dell’autunno. La piazza sarà ricca di prodotti autentici e le attività in programma faranno rivivere antichi mestieri salvaguardati dalla passione di rare persone. Si tratta di una manifestazione davvero ricca di contenuti, in linea con il desiderio di recupero delle nostre radici e di ritrovo dei legami con la terra e la tradizione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *