Breaking News
Bronzetto di Mercurio custodito al Museo Zannato di Montecchio Maggiore
Bronzetto di Mercurio custodito al Museo Zannato di Montecchio Maggiore

Incontro tra natura e storia a Montecchio

Montecchio Maggiore – Gli “Incontri tra natura e storia”, a Montecchio Maggiore, svelano i segreti dei reperti in metallo. Venerdì 27 ottobre infatti, alle 20,30, la sala civica Corte delle Filande ospita un incontro pubblico dal titolo  “Scienza e archeologia: cosa possono dirci oggi le indagini scientifiche applicate ai reperti in metallo?”, organizzato dal Museo di Archeologia e Scienze Naturali Zannato – Sistema museale Agno Chiampo, nell’ambito del ciclo “Incontri tra natura e storia”.

“Fin di suoi primi usi – spiega una nota degli organizzatori – il metallo è stato un materiale di grande pregio: sapere come estrarlo dai minerali, come lavorarlo e come produrre oggetti era conoscenza di pochi, tramandata quasi sempre in modo orale ed empirico, e i pochi scritti sull’argomento sono spesso criptici e non del tutto capiti. L’uso dei moderni metodi di indagine scientifica, gli stessi spesso applicati nelle indagini forensi, può dare nuove ed importanti informazioni. È possibile dalle analisi risalire alla provenienza del metallo, alle modalità dei processi di estrazione, alla produzione e lavorazione degli oggetti finiti”.

Nel corso della serata verranno illustrate alcune di queste metodologie di indagine, con casi di studio su oggetti di varie epoche, e saranno presentati in anteprima i risultati dell’indagine sul bronzetto di Mercurio proveniente da Trissino e recentemente consegnato al museo. Le indagini sul bronzetto sono state condotte dalla stessa relatrice dell’incontro, Ivana Angelini, una scienziata che si occupa di archeologia sottoponendo i reperti ad analisi, dalle più semplici al microscopio a quelle più complesse con l’utilizzo del Sem, ovvero il microscopio elettronico a scansione. La scienziata vanta collaborazioni internazionali che la portano ad analizzare reperti archeologici in giro per il mondo: Africa, Pakistan, Israele sono le mete che ha toccato soltanto durante la scorsa estate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *