Palazzo Chiericati, sede della Pinacoteca civica - (Foto di Alessandro Izzo)
Palazzo Chiericati, sede della Pinacoteca civica - (Foto di Alessandro Izzo)

Fondazione Roi, Dovigo chiede chiarezza

Vicenza – Rendere disponibili al consiglio comunale di Vicenza tutti i documenti riguardanti la Fondazione Roi, dai bilanci completi di allegati ai verbali delle riunioni, e quant’altro possa definire con precisione l’effettivo stato patrimoniale ed economico della Fondazione”. Lo chiede in una interrogazione Valentina Dovigo, consigliere comunale a Vicenza per Sel ed una lista civica, mettendo dunque di nuovo il dito nella piaga e riportando i riflettori sulla situazione della Roi, che gestisce una importante fetta della cultura vicentina, a partire dal museo civico di palazzo Chiericati, e che è rimasta, più o meno suo malgrado, coinvolta nel dissesto della Banca Popolare di Vicenza.

Valentina Dovigo
Valentina Dovigo

La consigliera comunale vicentina chiede anche che siano chiarite “la genesi e la motivazione, nonché gli sviluppi futuri, di alcune scelte di gestione fortemente impattanti sui destini della fondazione stessa, tra le quali quella dell’acquisto dell’ex Cinema Corso, nel giugno del 2014, e l’investimento in azioni della banca Popolare di Vicenza in varie tranches, compresa l’adesione agli aumenti di capitale 2014 e 2015, per complessivi 29 milioni di euro”.

Dovigo rincara poi la dose chiedendo che sia “valutata la possibilità di avviare un’azione di responsabilità nei confronti dei precedenti vertici della Fondazione Roi per l’evidente danno che direttamente o indirettamente hanno arrecato alla città” e che sia assicurato “il pieno sostegno del consiglio comunale di Vicenza qualora un’azione di responsabilità venisse avviata dagli attuali vertici della fondazione stessa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *