Vicenza, non cala l'attenzione su Lovato Gas

Vicenza, non cala l’attenzione su Lovato Gas

Vicenza – Non cala l’attenzione del mono politico vicentino nei confronti della vicenda che riguarda i lavoratori della Lovato Gas, azienda cittadina che il gruppo Renzo Landi ha deciso di chiudere per delocalizzare. Ieri ad incontrarli sono stati Otello Dalla Rosa, candidato alle primarie del centrosinistra per la corsa a  sindaco di Vicenza, e Cristina Guarda, consigliere regione del Veneto per il gruppo Alessandra Moretti presidente.

“Ricorre oggi – ha detto nell’occasione Dalla Rosa – la decima Giornata internazionale del lavoro dignitoso e non potevamo essere da altra parte se non qui, al presidio che già da settimane i lavoratori tengono aperto all’ingresso dell’azienda. Pur essendo questa una realtà sana ed efficiente, rischia la chiusura per un processo di delocalizzazione e ben 67 dipendenti potrebbero perdere il lavoro. Siamo qui perché nessuno dimentichi queste persone, per essere vicini alle famiglie, ma anche a tutto il vicentino la cui economia davanti a simili processi verrebbe inevitabilmente influenzata in negativo”.

“Siamo qui – ha poi aggiunto Cristina Guarda – per tenere alta l’attenzione in attesa di notizie da Roma, dove si sta muovendo anche il deputato vicentino del Pd Filippo Crimì. La Lovato Gas è un’azienda che sicuramente ha dato tanto al territorio, ma ha anche ricevuto molto dalla comunità e dall’amministrazione. Di conseguenza è necessario richiamare l’azienda ad un senso di responsabilità sociale che deve mantenere nei confronti di Vicenza e dei suoi cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *