Una “Cronistoria della Resistenza Armata Vicentina”

Vicenza – Sarà presentato martedì 24 ottobre, a Vicenza, alle 17, a Palazzo Cordellina il volume della “Cronistoria della Resistenza Armata Vicentina”. Si tratta dell’undicesimo quaderno della collana dei Quaderni della Resistenza vicentina, Cronistoria della Resistenza armata vicentina, 1943-1945, curato da Benito Gramola ed edito dall’Associazione volontari della libertà della provincia di Vicenza.

Ad organizzare la presentazioni sono Istrevi e Biblioteca Bertoliana, che ricordano come “la Resistenza italiana rappresenti un evento decisivo della nostra storia del ‘900: per un verso ha consentito al nostro paese di inaugurare un lungo periodo di libertà, di democrazia, di pace, di benessere, dall’altro ha dimostrato come i valori posti alla base della nostra convivenza costituzionale derivino da conquiste ottenute dal popolo”.

Quello che si presenta martedì è il primo di tre volumi ed è dedicato alla parte ovest della provincia, che vide all’opera formazioni della Brigata Pasubio di Marozin e il Gruppo di brigate “A. Garemi”. Interverranno all’incontro, oltre al curatore Benito Gramola, Maurizio Dal Lago, membro del Comitato direttivo di Istrevi, e il presidente di Avl Vicenza Francesco Binotto.

“Il titolo del volume – spiegano gli organizzatori – è significativo: Cronistoria, non Storia. Come dire che anche in un ambito geografico ristretto come quello vicentino siamo ancora, a più di settant’anni di distanza, alla ricerca e alla determinazione dei “fatti”, cioè del materiale base che consente allo storico di fare Storia. L’obiettivo del presente quaderno è proprio quello di documentare i fatti e gli eventi accaduti nel vicentino nei venti mesi della lotta di liberazione: dalle formazioni partigiane (battaglioni, brigate, divisioni) e dai loro comandanti, alle battaglie, agli scontri, agli attentati, ai sabotaggi, alle stragi, agli eccidi, agli scioperi, alle fucilazioni, alle deportazioni, per dare la possibilità di leggere e interpretare i documenti su quanto avvenuto dall’8 settembre 1943 al 25 aprile 1945”.

La Collana dei Quaderni della Resistenza Vicentina, iniziata anni fa dall’Associazione volontari della libertà della provincia di Vicenza, continua con questo volume a sostenere il valore dei documenti, dei diari, delle memorie come fonti imprescindibilie per la ricerca storica.

2 Commenti

  1. armando todesco

    trovo anche utile del lavori piu’ o meno simili anche sui nemici di allora tedeschi e fascisti .non e’ assurdo e’ solo per sapere come le cose sono andate al completo

  2. armando todesco

    ottimo lavoro anche se non si conoscono molto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *