Breaking News
Telecamere di sorveglianza, immagine d'archivio
Telecamere di sorveglianza, immagine d'archivio

Cogollo, furto al negozio. Pizzicate madre e figlia

Cogollo del Cengio – Con il pretesto di chiedere informazioni su un passeggino hanno distratto la titolare di un negozio e le hanno rubato il portafoglio, contenente denaro contante e una carta di credito. E’ la ricostruzione, eseguita dai carabinieri di Piovene Rocchette, di un episodio verificatosi all’inizio di ottobre, all’interno del negozio di abbigliamento ed articoli della prima infanzia “Dal Castello”, di Cogollo del Cengio.

Un fatto che è costato una denuncia per furto aggravato in concorso ed indebito utilizzo della carta di credito a due donne, una 32enne di San Nazario, nubile, nullafacente e pregiudicata per reati specifici, e di sua figlia, di 16 anni. Entrate nel negozio fingendosi clienti, la madre avrebbe chiesto informazioni su un passeggino alla responsabile dell’esercizio commerciale, così da distrarla. Nel frattempo, la figlia, si sarebbe impossessata del portafoglio che la proprietaria dell’attività custodiva nella borsa e che conteneva duemila euro in contanti ed il bancomat.

Tessera con la quale, successivamente le due avrebbero prelevato più di 1.500 euro. Accortasi del furto, la titolare del negozio si è rivolta ai carabinieri per denunciare quanto era accaduto dare loro le informazioni necessarie, in particolare la descrizione dell’auto, una utilitaria bianca, usata dalle due per fuggire.

Grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza si è scoperto che l’auto era una Punto, della quale i militari hanno anche individuato la targa risalendo così alle due donne. Sono nomadi stanziali a San Nazario, delle quali i carabinieri hanno perquisito l’abitazione individuando i vestiti che le due indossavano la mattina del furto, dettaglio sempre confermato dalle riprese delle telecamere della zona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *