26 punti per Melisa Brcaninovic nel vittorioso derby con San Martino di Lupari
26 punti per Melisa Brcaninovic nel vittorioso derby con San Martino di Lupari

Basket, VelcoFin manda al tappeto San Martino

Vicenza – Terza vittoria di fila per la VelcoFin Vicenza, che ieri sera, al PalaGoldoni, ha sconfitto, con il risultato di 66-48, le padovane del Fanola San Martino di Lupari, nella terza giornata del campionato di basket femminile di serie A2. La gara delle 18, con le biancorosse prive di Pizzolato, ma con Martina Destro recuperata, è stata confusa e sofferta, ma dopo quaranta minuti di lotta, le padrone di casa hanno potuto festeggiare il successo in questo derby veneto.

Per quanto riguarda la cronaca, le prime fasi dell’incontro sono biancorosse. Le stoccate di Brcaninovic e Santarelli costruiscono l’ottimo 10-0 del terzo minuto. Il tempo per una tripla di Amabiglia e Federica Destro replica dall’arco, 13-3. Un centro di Fietta e uno dell’ala bosniaca valgono il 15-5. La palla persa di Stoppa offre il solitario contropiede ad Amabiglia, 15-9, con Ferri e compagna che faticano non poco contro la difesa a uomo delle giallonere, aggressiva sui portatori di palla sin dalla linea di fondo. Pian piano San Martino lima il suo passivo e, alla prima sirena, il suo ritardo è di sole 4 lunghezze, 17-13.

In apertura di secondo quarto Brcaninovic e Stoppa ripristinano le distanze, 21-13, ma Vicenza è poco concentrata nella gestione dei possessi e preoccupata del pericolo Keys, con la conseguenza di offrire tiri aperti che Milani tramuta in punti preziosi, 23-17. Da qui in avanti, però, sono le vicentine a dettare i ritmi. Il quintetto vicentino segna a ripetizione e costruisce un break di 17-2, che vale il 40-19 di metà gara.

Il terzo periodo è appannaggio di San Martino di Lupari, che mette a referto 22 punti, contro i 13 delle padrone di casa. Keys è la protagonista di queste prime battute: l’ala giallonera colpisce da sotto e dalla lunga distanza, per il 44-28 del quarto minuto. Quanto Fietta sigla il -14, 44-30, arriva il minuto di sospensione chiesto da coach Chimenti. Al ritorno sul parquet Monaco trova due, 46-30, ma le lupe continuano a recuperare terreno, 48-35, e al trentesimo minuto il passivo è di 12 punti, 53-41.

La rimonta del Fanola prosegue anche nell’ultimo quarto, con Milani e Keys, 55-48. Il terzo fallo di Jasmine spedisce in lunetta Brcaninovic, che fa 2/2, 57-48, ossigeno puro per l’asfittico attacco di casa, che non trova rimedio all’emorragia di palle perse. Poco dopo la bosniaca fa solo 1/2 dalla lunetta, ma il punto è sufficiente a ridare a Vicenza la doppia cifra di vantaggio, 58-48, ed è ancora la numero 13 biancorossa a firmare il 2+1, 61-48, sul fallo di Meroi a tre giri di lancette dai saluti, prima di chiudere ogni discorso col tracciante del +16 e 26esimo punto personale.

Vicenza: Martina Destro 2, Monaco 6, Mingardo 4, Federica Destro 5, Stoppa 5, Gamba, Ferri 1, Brcaninovic 26, Santarelli 4, Zanetti 13. Gulino e Maculan ne

San Martino di Lupari: Beraldo, Fietta 8, Amabiglia 5, Scappin, Martini, Brutto 4, Crocetta, Milani 11, Profaiser, Keys 20, Meroi, Baldi.

Ecco tutti i risultati della terza giornata:

  • Selargius – Crema 68-62
  • Pordenone – Cagliari 69-68
  • Bolzano – Villafranca di Verona 57-66
  • Carugate – Sesto San Giovanni 63-85
  • Udine – Milano 54-41
  • Costa Masnaga – Albino 68-55
  • Marghera – Castelnuovo Scrivia 68-80
  • Vicenza – San Martino di Lupari 66-48

Classifica: Vicenza, Sesto San Giovanni e Costa Masnaga 6, Udine, Villafranca di Verona, Bolzano, Castelnuovo Scrivia, e Crema 2, Milano, Pordenone Cagliari e Selargius 2, Marghera, Albino e San Martino di Lupari 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *