Le barriere per la sicurezza ad Arzignano
Le barriere per la sicurezza ad Arzignano

Arzignano, barriere per la Fiera di Ognissanti

Arzignano – Fiera di Ognissanti all’insegna della sicurezza, ad Arzignano. In occasione della manifestazione, in programma il 31 ottobre e il primo novembre, e nel rispetto di tutte le norme antiterrorismo legate agli eventi pubblici, all’ingresso delle vie pedonali cittadine saranno infatti posizionati 88 blocchi sormontabili in calcestruzzo, che misurano 120 centimetri di lunghezza per 60 di altezza e 60 di profondità, utili per interdire l’accesso all’area ai mezzi non autorizzati.

L’impiego di questa barriere, del peso di undici quintali l’una, che potranno essere usate anche per le prossime manifestazioni, è stato deciso dopo alcuni confronti tecnici in seno alla commissione pubblici spettacoli. I blocchi, attualmente in fase di produzione in una ditta locale, saranno consegnati all’amministrazione la prossima settimana.

“La manifestazione di Ognissanti – ha spiegato il sindaco, Giorgio Gentilin -richiama almeno 20 mila persone in città. In ottemperanza alla circolare Gabrielli e alle ultime disposizioni antiterrorismo, metteremo in sicurezza l’intera area dedicata alla Fiera e lo stesso accadrà anche per gli eventi futuri. E’ nostro dovere tutelare la sicurezza delle persone”

“L’obiettivo che ci poniamo – ha precisato l’assessore alla protezione civile, Nicolò Sterle – è che tutti possano partecipare in sicurezza e tranquillità alle manifestazioni della città, senza che la paura disturbi le nostre più radicate tradizioni. La Fiera dei Santi è un grande momento di aggregazione per la comunità arzignanese e non solo ed era doveroso fare questo passo”.

“Ci rendiamo conto – ha concluso Sterle – che i blocchi in calcestruzzo, come già rilevato in altre realtà, sono antiestetici, ma sarà nostra premura attutire l’impatto visivo. A questo proposito, infatti, è nostra intenzione contattare le scuole cittadine per progettare a breve un loro abbellimento, coinvolgendo i ragazzi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *