Breaking News

Anche a Valdagno la carta d’identità è elettronica

Valdagno – Valdagno è il primo Comune della valle dell’Agno ad adottare la carta di identità elettronica, Cie, che andrà a sostituire quella cartacea (documento che rimarrà comunque valido fino alla sua scadenza). Dopo una fase di sperimentazione, da questa settimana, il servizio è infatti pienamente operativo.

La carta elettronica è una tessera in plastica contenente un microprocessore che protegge i dati da eventuali contraffazioni, e che permetterà pure di autenticarsi in rete per fruire dei servizi messi a disposizione dalle pubbliche amministrazioni, non solo in Italia, ma in tutta Europa. Il documento elettronico, che viene rilasciato solo per nuove carte d’identità e per i rinnovi, ha un costo di 22 euro, da pagare in contanti allo sportello (in caso di smarrimento o di deterioramento, il costo per il rinnovo della Cie è di 27 euro).

Al momento del rinnovo, e quindi del passaggio dalla carta d’identità cartacea a quella elettronica, occorre presentarsi allo sportello con il precedente documento d’identità e una fototessera, scattata da non più di sei mesi, che verrà scansionata. La procedura prevede anche la scansione delle impronte digitali e della firma del diretto interessato (anche per i minori con almeno 12 anni di età. Concluso il processo, il documento verrà inviato per posta e lo si riceverà entro sei giorni.

“Anche con la nuova carta d’identità elettronica – precisa una nota del municipio valdagnese – sarà possibile esprimere il proprio consenso alla donazione di organi, come previsto dal protocollo Una scelta in Comune, al quale Valdagno ha aderito nel 2015”.

“L’introduzione della carta d’identità elettronica – ha sottolineato l’assessore ai servizi demografici, Liliana Magnani – è un passaggio obbligato verso un sempre maggior accesso a servizi in rete e più a misura di cittadino. Il rilascio del nuovo documento elettronico comporta anche alcuni cambiamenti nelle procedure e monitoreremo l’andamento dei prossimi mesi, per mettere in campo ulteriori semplificazioni per i cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *