Lonigo, i fuori abbonamento del Teatro Comunale

Lonigo – Mentre prosegue, fino al 21 ottobre, la campagna per i nuovi abbonamenti alla stagione di prosa 2017/2018, il Teatro Comunale di Lonigo presenta il programma degli spettacoli fuori abbonamento. Il calendario della stagione leonicena, già ricco per quanto riguarda la prosa, si arricchisce di due appuntamenti di danza, di una serata dedicata alla musica e di iniziative teatrali rivolte a bambini, adolescenti e giovani. Lo rende noto con soddisfazione il direttore artistico, Alessandro Anderloni, che assieme al cda guidato da Manuela Bedeschi, ha investito molte energie proprio sulla seconda edizione del progetto Generazione Teatro e per gli spettacoli con e per le scuole.

Ecco i tre spettacoli fuori abbonamento. Dal teatro-danza di Pina Bausch trae ispirazione il primo di essi, dal titolo “Dolores Hotel” proposto dalla compagnia Tango Brujo, diretta da Laura Pulin. Andrà in scena il 2 dicembre, con una rosa di danzatori di tango argentini guidati da Margarita Klurfan e Walter Cardozo, autori delle coreografie, e costumi disegnati dagli studenti dell’Accademia di Brera di Milano.

Il 12 gennaio il Teatro di Lonigo ospiterà invece l’orchestra di Padova e del Veneto assieme al pianista Antonio Camponogara con l’Ouverture dall’opera Idomeneo, il Concerto 22 per pianoforte e orchestra di Mozart e con la Quarta Sinfonia di Beethoven. Il concerto sarà il preludio al Marzo musicale leoniceno, i cui dettagli saranno illustrati a gennaio, che vedrà l’aprirsi di prestigiose collaborazioni musicali.

Infine, il terzo appuntamento fuori abbonamento vedrà in scena, il 10 febbraio, lo stesso Anderloni, come attore e regista de “La Divina Commedia”, con i danzatori Silvia Bertoncelli e Stefano Roveda. Si tratta di un cammino di teatro-danza che accompagnerà gli spettatori lungo le tre cantiche del poema dantesco, con Anderloni che propone, a memoria, nove canti, tre per ciascuna cantica. Per informazioni: info@teatrodilonigo.it, telefono 0444-835010, www.teatrodilonigo.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *