Breaking News
Da sinistra: Cegalin, Vianello, Quagliariello, Variati, Nicolai
Da sinistra: Cegalin, Vianello, Quagliariello, Variati, Nicolai

Vicenza, tutto pronto per il Giro della Rua

Vicenza – Torna sabato 9 settembre Il Giro della Rua, con la tradizionale sfilata per le vie centro storico di Vicenza e la grande festa in piazza dei Signori, dove si è concluso ieri l’allestimento dell’imponente Rua, alta 21 metri. L’iniziativa è stata presentata a Palazzo Trissino, in sala degli Stucchi, dal sindaco della città e presidente del Comitato per la Rua, Achille Variati. Con lui, l’assessore alla formazione Umberto Nicolai, il segretario dell’Ordine dei notai, Maria Quagliariello, il direttore generale di Aim Dario Vianello e il direttore generale di Videomedia Spa Claudio Cegalin. Erano presenti, inoltre, Maurizio Facco, presidente mandamentale di Confartigianato Vicenza e lo storico Walter Stefani.

“Continua – ha messo in evidenza il sindaco – l’antica tradizione del Giro della Rua, con la sesta edizione della grande festa di tutti i vicentini sostenuta in modo importante e fondamentale da Aim Amcps che, dal 2010 e per tutte le successive edizioni, ha garantito il montaggio della grande Rua in piazza dei Signori. Sabato 9 settembre, alle 20.15, il corteo con la Ruetta, proprietà di Ipab e concessa per la manifestazione, partirà da piazza Duomo e attraverserà il centro storico per concludersi in piazza dei Signori. Nelle varie edizioni si è manifestata una partecipazione crescente di pubblico e di attori. Quest’anno, infatti, sono coinvolte 300 associazioni attive nei quartieri cittadini e 100 associazioni sportive di Vicenza; in tutta la provincia 300 associazioni di volontariato contattate attraverso il centro servizi volontariato, 44 associazioni combattentistiche, 24 confraternite, 25 ordini professionali e categorie economiche, 28 comuni limitrofi. Tant’è che ci aspettiamo che il corteo al seguito della Ruetta sia composto da duemila persone e, naturalmente, che vi sia una grande partecipazione di pubblico”.

Il sindaco ha poi descritto gli eventi gratuiti che verranno proposti in piazza. “Lo spettacolo di musica e luci per l’accensione della Rua – ha detto – sarà particolarmente curato e suggestivo visto che durerà più del previsto, quasi 10 minuti. Subito dopo prenderà il via il concerto dell’Orchestra e Coro della città di Vicenza, diretti dal maestro Giuliano Fracasso, con musiche note, divertenti e suggestive, legate alle tradizioni venete e italiane”.

“La Ruetta – ha aggiunto l’assessore Nicolai – verrà portata in corteo, come avviene ogni anno, da associazioni sportive: quest’anno toccherà alla squadra di football americano Hurricanes, di Vicenza, e proprio nel 2017 la finale del campionato italiano di questo sport si è disputata allo stadio Menti. Il corteo sarà composto da 500 atleti di 40 società sportive che indosseranno le magliette di rappresentanza e che ogni anno partecipano con grande entusiasmo”.

“Amcps nel 2007, per il centenario dalla nascita, ha voluto ricostruire la Rua per poi riallestirla per sei volte in occasione del Giro della Rua – ha precisato il direttore generale di Aim Dario Vianello -. Oggi abbiamo voluto esporre due immagini della Rua: la prima rappresenta il disegno di Francesco Muttoni utilizzato da Amcps per realizzare il manufatto visibile nella seconda immagine. La Rua è alta 21 metri, pesa 200 quintali più 100 di zavorra. La struttura portante è in acciaio e il pesa oltre 16 tonnellate. La Rua è rivestita in legno e arricchita con 14 statue a grandezza naturale e altri elementi decorativi, realizzati con materiali di tipo plastico, gesso o legno. E’ stata realizzata da 30 professionisti dipendenti dell’azienda”.

Il segretario dell’Ordine dei notai, Maria Quagliariello ha ricordato che l’idea della Rua è nata nel 1441 come insegna del Collegio dei Notai di Vicenza per partecipare alla processione del Corpus Domini in sostituzione del tradizionale cero. La Rua è la ruota che gira, e che fa riferimento alla rotazione degli incarichi dei notai nel collegio notarile. Ora la Rua è diventato un emblema popolare. Il Giro della Rua è nato invece nel 1444 e fino al 1928 si è tenuto in occasione della festività del Corpus Domini. All’inizio del 2010 è nata l’idea di dare vita a un comitato che ha fatto rinascere l’antica tradizione proponendo la festa per quattro edizioni consecutive, nel 2010, 2011, 2012, 2013. Dal 2013 la manifestazione si svolge con cadenza biennale. Come nelle precedenti edizioni, Aim Amcps, proprietaria della grande Rua, ricostruita nel 2007 a grandezza naturale su disegno di Francesco Muttoni dopo la distruzione avvenuta durante la Seconda Guerra Mondiale, ha curato l’allestimento del manufatto in piazza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *