Breaking News

Vicenza senz’auto propone San Felice in Festa

Vicenza – Domenica 17 settembre, per Vicenza, sarà una giornata senz’auto e per l’occasione l’area compresa tra la rotatoria di viale Milano e via Rattazzi rimarrà chiusa fino alle 22. Il tutto per consentire lo svolgimento di San Felice in Festa, l’evento organizzato dai negozianti della sezione 6 di Confcommercio Vicenza, in collaborazione con il Comune. Per il terzo anno consecutivo si rinnova così la proposta per tutti i cittadini di trascorrere una piacevole giornata all’aperto tra giochi ed intrattenimento per bambini e famiglie e shopping, che poi diventa un modo pacifico e divertente per gli abitanti e negozianti della zona di riappropriarsi della strada, occupando la via con gazebi, colori, musica e balli.

“Lungo parte di questo asse importante di accesso alla città – spiega Nicola Piccolo, presidente della sezione 6 di Confcommercio Vicenza – saranno posizionati circa 40 stand, alcuni per l’esposizione e la vendita dei prodotti dei negozi, quindi una sorta di “vetrina in strada”; altri per i laboratori per bambini che abbiamo previsto durante tutta la manifestazione. La musica sarà l’altra grande protagonista con band itineranti e le danze della Magic Dance Academy Swing Out e per finire al meglio, alle 19.00 l’esibizione del Coro e Orchestra di Vicenza diretta dal maestro Giuliano Fracasso”.

“Abbiamo cercato di proporre un programma ricco e con delle novità rispetto alle scorse edizioni – aggiunge Lucia Zuin, vice presidente della sezione 6 di Confcommercio – come, ad esempio la possibilità di partecipare con il proprio cane alle attività proposte da un’educatrice cinofila. Grazie alla collaborazione con Arciragazzi durante tutta la giornata ci saranno laboratori pittorici e ludici e gare a cronometro di macchinine radiocomandate a cura del Smanetta Team. Il programma di musica e danze è pensato per coinvolgere un pubblico di qualsiasi età, e speriamo possa divenire lo specchio della volontà di tutti noi organizzatori di valorizzare al meglio quest’area della città, che sa esprimere un valido tessuto commerciale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *