Breaking News
Vicenza - Loggia del Capitaniato

Vicenza, nuova stilettata al Pd dai 5 Stelle

Vicenza – “Una recente inchiesta giornalistica ha evidenziato come il Pd, partito che è al governo del Paese e di molte regioni, di enti locali, di aziende partecipate nazionali locali e di enti economici di varia natura, abbia la consuetudine di far firmare ai nominati in dette strutture un protocollo con il quale si impegnano a versare una parte delle loro competenze nelle casse del partito. Il tutto sarebbe regolato da percentuali sugli stipendi introitati dai vari soggetti incaricati. Questa consuetudine è grave in quanto è un’ulteriore finanziamento al partito con soldi di tutti i cittadini”.

Sono parole del consigliere comunale di Vicenza per il Movimento Cinque Stelle, Daniele Ferrarin, affidate ad una nota diffusa oggi, con la quale accompagna ed illustra la sua iniziativa di chiedere all’amministrazione comunale di Vicenza, guidata da uomini del Partito Democratico, se questo per caso non avvenga anche nella nostra città.

“Com’è noto – spiega Ferrarin -, le competenze erogate sono spese che rientrano nella gestione ordinaria dei vari enti e compongono parte del costo dei servizi erogati. Il Pd, sempre pronto a dimostrare la sua democrazia interna, impone un obolo in modo discutibile e, a nostro giudizio, illegittimo ai suoi nominati tradendo il principio di trasparenza nella gestione della cosa pubblica. Se a Vicenza risultasse che viene utilizzato un simile metodo di finanziamento al partito democratico locale, il M5S segnalerebbe il fatto alle autorità competenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *