Vicenza, istituzioni con i lavoratori di Lovato Gas

Vicenza – Visita del sindaco di Vicenza Achille Variati, oggi, al presidio della Lovato Gas, in strada di Casale, dove prosegue l’agitazione dei 90 dipendenti per la decisione del gruppo industriale Landi Renzo, di Reggio Emilia, proprietario dell’azienda, che vorrebbe chiudere il sito produttivo vicentino. Il sindaco si è detto solidale con i lavoratori, sottolineando l’importanza che nelle strategia industriali non si perdano di vista i valori sociali.

E’ ben poco condivisibile, ha detto Variati, del quale proponiamo le dichiarazioni nel video d’apertura della pagina, che si scelga di chiudere uno stabilimento che va bene e che fa produzione e fatturato, soltanto per convenienze  finanziarie. Sul fronte sindacale, oggi, per l’occasione, oltre al sindacalista della Fiom Morgan Prebianca, che segue di persona la vertenza e del segretario generale della Fiom vicentina, Maurizio Ferron, c’era anche il segretario generale della Cgil berica, Giampaolo Zanni. Anche di zanni proponiamo un’intervista realizzata da Francesco Brasco.

Da segnalare inoltre che lunedì prossimo una delegazione dei lavoratori della Lovato Gas sarà a palazzo Trissino, e per la serata di venerdì 29 settembre è in programma uno spettacolo al ridotto del teatro comunale di Vicenza, in viale Mazzini, per sensibilizzare i cittadini sulle problematiche del lavoro e in particolare dei dipendenti della Lovato Gas.

Anche l’assessore regionale al lavoro, Elena Donazzan, è intervenuta oggi sulla delicata situazione alla Locvato Gas, dichiarando “di seguire in queste ore le vicissitudini legate alle proteste dei lavoratori e alla paventata chiusura del sito produttivo berico, evenienza che provocherebbe presumibili ricadute in ambito occupazionale”. L’assessore ha anche detto di essere in attesa, da parte delle rappresentanze dei lavoratori della Lovato Gas, delle documentazioni esplicative sulla vicenda, utili e necessarie per poter convocare, già nella prossima settima, un incontro ufficiale nella sede della Regione del Veneto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *