Vicenza, le Fiamme Gialle celebrano il Patrono

Vicenza – Nella mattinata di oggi, il Comando provinciale di Vicenza della Guardia di Finanza ha festeggiato il proprio Santo Patrono, San Matteo, apostolo ed evangelista, con una messa officiata presso la chiesa di Santa Chiara, nelle vicinanze della sede del Comando. La vicenda umana del Santo protettore delle Fiamme Gialle, secondo quanto riporta l’omonima narrazione evangelica, racconta di un giovane pubblicano, Matteo, detto anche Levi, che passò dal banco delle imposte alla fede in Gesù Cristo.

Il 10 aprile 1934, il cardinale Eugenio Pacelli, futuro pontefice con il nome di Pio XII, firmò il documento papale con il quale fu accolta la richiesta di patrocino avanzata dal Comandante generale del Corpo e sostenuta dall’Ordinario militare del tempo.

A Vicenza, don Gaetano Comiati, sacerdote che ha celebrato la funzione religiosa ripercorrendo la vita di San Matteo, sulla scia del suo esempio ha invitato tutti i militari presenti a vivere ed a testimoniare nella quotidianità quei valori di carità e di sacrificio che sono radicati nella tradizione cristiana e dai quali, da sempre, trovano ispirazione anche l’etica e l’azione delle Fiamme Gialle. Erano presenti alla messa il Comandante provinciale della Guardia di Finanza, Crescenzo Sciaraffa, ufficiali e militari del comando, una rappresentanza di personale in congedo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *