Breaking News

Vicenza alla prova trasferta contro il Modena

Vicenza – “Il mercato si è concluso e ritengo che il Vicenza sia una squadra competitiva, formata da un blocco di calciatori più esperti e molti giocatori giovani. L’ideale sarebbe trovare il giusto mix e pertanto essere protagonisti di un campionato molto positivo. La squadra è completa, abbiamo due alternative per ruolo con alcuni giocatori che possono essere schierati in più posizioni”. Così il tecnico biancorosso Alberto Colombo, alla vigilia della partita di domani, lunedì 4 settembre, posticipo della seconda giornata del campionato di serie C, che vede il Vicenza impegnato contro il Modena, alle 16.30, allo Stadio Morgagni di Forlì.

Un Vicenza che dovrebbe affrontare la partita con il morale alto, grazie alla convincente vittoria della partita d’esordio, domenica scorsa, contro il Gubbio, portata a casa con un secco 3-0. Certo, bisogna aggiungere che il Modena sarà un avversario piuttosto difficile, e servirà il giusto impegno. Lo sa bene anche il mister che parla di un “avversario ostico, dal punto di vista fisico, delle palle inattive. Capuano – continua Colombo riferendosi al tecnico degli emiliani – ha un po’ nascosto le sue ottime doti e la sua grande esperienza, ed è in grado di mettere in difficoltà chiunque. E’ pure il manager di questa squadra, ed è stato in grado di portare dei giocatori importanti come Sosa, Maritato e Carraro, in una situazione non facile per il club”.

“E poi – continua – dovremo confrontarci con il fattore trasferta, anche se si tratterà più che altro di un campo neutro. In genere quando si gioca in casa si cerca di dare quel qualcosa in più. Per noi quella di domani vale comunque come prima trasferta. L’atteggiamento che dovremo proporre dovrà ricalcare quello presentato al Menti”. Quanto alla formazione vbiancorossa che scenderà in campo, Colombo ha avverti che è stato costretto a cambiare qualcosa complice la defezione di Bianchi e l’assenza di Beruatto perché convocato con la Nazionale.

“In difesa qualcosa cambieremo – ha sottolineato -, sto studiando delle alternative. La catena di destra potrà essere un punto di forza e speriamo di migliorare anche la catena di sinistra. Non possiamo vincolarci  ad un unico sistema di gioco ma ritengo che in questo momento vadano date delle certezze ad una squadra che ha voglia di disputare un campionato importante. Dovremo essere bravi ad adattarci alle situazioni”. Da tenere d’occhio, infine, è l’ex biancorosso Maritato… “Ritrovarlo in campo – ha detto Colombo – sarà soprattutto uno stimolo per lui, dato che gioca da avversario contro la sua ex squadra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *