Un Bassano corsaro vince con il Sudtirol

Bolzano – Un Bassano Virtus corsaro, a Bolzano, quest’oggi, ha battuto per 2-1 la squadra di casa, il Sudtirol, portandosi a casa i tre punti e soprattutto una posizione in classifica a ridosso delle prime. E’ ora infatti terza, con dieci punti, subito dopo Pordenone e Vicenza, e si propone a questo punto come una squadra da tener d’occhio nel girone B del campionato di serie C, certamente non meno dei cugini biancorossi.

E’ stato un Bassano cinico quello che ha avuto ragione oggi degli altoatesini, che è andato subito in vantaggio, ha quindi amministrato, per poi assestare alla prima occasione un secondo fendente e mettere (quasi) al sicuro la vittoria. Il Sudtirol invece ha speso molto per cercare il pareggio, è riuscito poi ad accorciare le distanze, ma non è stato concreto ed incisivo come la situazione richiedeva. Il primo gol dei giallorossi è arrivato dopo dodici minuti di gioco, con un secco rasoterra di Laurenti che ha sorpreso il portiere avversario.

Subito dopo è cominciata una fase del match combattuta ma senza altre occasioni particolari. Il Sudtirol in questa fase ha tenuto in mano il pallino e costruito molto. Ci hanno provato Costantino, la cui conclusione è finita alta sulla traversa e Cia, che ha provato la rovesciata in area ma la palla è uscita, seppur di poco. Sul fronte del Bassano, è Diop a cercare il raddoppio  allo scadere della prima frazione di gioco, ma anche il suo tiro va fuori.

Il secondo tempo inizia con l’arrembaggio degli altoatesini, che però continuano ad avere difficoltà nelle conclusioni e non concretizzano quanto costruiscono. Ed il cinismo del Bassano è consistito sopratutto nell’aver invece approfittato al meglio dei varchi che, inevitabilmente, talvolta si creano in queste situazioni. A’81’ è arrivato così il raddoppio, firmato da Diop, che ha girato in rete con un preciso sinistro un pallone che era stato respinto dal palo. A colpire il legno era stato un attimo prima Grandolfo, con un colpo di testa.

Due a zero dunque, ed il Sudtirol mastica amaro. Gli altoatesini reagiscono con rabbia, gettandosi avanti, finche in pieno recupero l’arbitro concede loro un rigore per l’atterramento in area di Costantino da parte di Pasini. Lo trasforma Bardocco, che accorciando le distanze apre un flebile spiraglio di speranza. Ci sono ancora tre minuti da giocare, ed è ancora Bardocco a provarci, con un gran tiro dal limite, ma Grandi para alzando sulla traversa. La partita qualche istante dopo finisce con la vittoria dei giallorossi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *