Sport

Serie C, finisce 2-2 la sfida tra Bassano e Pordenone

Bassano del Grappa – E’ finita 2-2 ieri la sfida, allo stadio Mercante, tra Bassano Virtus e Pordenone, due squadre con ambizioni di vertice nel campionato di calcio di Serie C, girone B. Un pareggio che in realtà serve a poco ad entrambe le squadre, pur proiettando il Pordenone in testa alla classifica, in attesa del risultato di questa sera tra Padova e Vicenza. E’ stata una partita combattuta, spettacolare soprattutto nel primo tempo durante il quale si sono visti tutti i gol dell’incontro.

Il Pordenone parte subito in quarta e va a segno dopo soltanto tre minuti, con Ciurria, che gira in rete di testa un cross dalla sinistra di De Agostini. Pochi minuti dopo i friulani raddoppiano: è solo il 10’ del primo tempo, la partita è appena iniziata e sembra già segnata. Il due a zero viene con un altro colpo di testa, stavolta di Gerardi, che svetta più in alto di tutti su un calcio d’angolo battuto da Burrai. Un avvio di partita che gela il pubblico dello stadio Mercante, e che avrebbe potuto tagliare le gambe ai giallorossi fin dai primi minuti.

I ragazzi di Magi invece reagiscono con carattere, non si scoraggiano e mantengono la fiducia nelle loro possibilità. Sfiorano il gol con al 18’, con due conclusioni in successione, la prima di Bizzotto e la seconda, sulla respinta, di Minesso, neutralizzate dalla difesa avversaria. Gli sforzi dei veneti vengono premiati al 24’, quando un tiro cross di Laurenti viene deviato nella propria rete da Formiconi. E’ un autogol, ed il Bassano accorcia le distanze.

Qualche minuto dopo è Minesso a provarci, con un secco tiro rasoterra dal limite che Perilli para. Al 39’ arriva il pareggio: prima un tiro di Venitucci viene deviato da Perilli e si stampa sul palo, poi arriva Diop che raccoglie il pallone e lo mette dentro. E’ ancora Diop, qualche minuto dopo a cercare il colpaccio, e soprattutto il gesto spettacolare, con una bella girata che finisce di poco a lato.

Si va al riposo sul 2-2 quindi, e sotto molti aspetti la partita è tutta qui. Il secondo tempo infatti è tutt’altra cosa ed a parte un paio di iniziative, una per parte, il risultato non cambia e non si vedono altre occasioni da gol, né quel gioco effervescente e spettacolare che ha caratterizzato invece la prima frazione di gioco.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button