Provinciavicenzareport

Scioperi Miteni, l’85% dei lavoratori ha aderito

Trissino – E’ stata alta alta l’adesione dei lavoratori Miteni ai due scioperi di domenica 17 e mercoledì 20 settembre: l’astensione complessiva media dal lavoro ha raggiunto l’85%. Lo rendono noto lòe Rsu della Miteni Spa che sottolinea come questo significhi “che la mobilitazione e le istanze portate avanti siano sostenute con coerenza e convinzione”. Più di otto dipendenti su dieci insomma hanno protestato contro questo tipo di gestione aziendale, un dato che, ricordano i delegati sindacali, dovrebbe far profondamente riflettere l’azienda.

“Questa massiccia partecipazione – si legge nella nota delle Rsu Miteni – conferma e rafforza le richieste fatte più volte al vertice aziendale e riguardanti la soluzione delle criticità delle condizioni degli impianti produttivi, che stanno fortemente aumentando la rischiosità del nostro lavoro”. Tra le altre rivendicazioni dei lavoratori dell’azienda di Trissino ci sono la soluzione della carenza di organici e del ricorso non contrattato agli straordinari, una più efficiente copertura della squadra di emergenza interna, il ripristino degli accordi organizzativi e salariali aziendali in vigore fino al 31 luglio 2017, l’abbandono della illegittima e peggiorativa trasformazione di parte di questi accordi in regolamento interno disciplinare”.

“Rinnoviamo l’auspicio – conclude la nota delle Rsu – che queste nostre istanze siano prontamente accolte dall’azienda, in quanto rappresentano le misure minime necessarie a ristabilire in maniera accettabile le nostre condizioni lavorative. Ringraziamo sentitamente i cittadini e le associazioni impegnate sulla questione Pfas che con la loro presenza al presidio fuori dalla fabbrica hanno testimoniato solidarietà e vicinanza ai lavoratori Miteni”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button