Referendum, i socialisti per l’astensione

Venezia – E’ nato un altro comitato in opposizione al referendum sull’autonomia volito dalla giuta regionale guidata da Luca Zaia. A decidere di dargli vita è stato il direttivo regionale del Psi veneto, che ieri ha costituito ufficialmente il comitato ”Socialisti veneti per l’astensione”.

“I socialisti del Veneto – scrive in una nota il segretario del Psi veneto, Luca Fantò – sono consapevoli dell’importanza di poter gestire al meglio le risorse dei territori. Questo sarebbe già possibile utilizzando gli strumenti che la nostra Costituzione prevede ma che finora il centrodestra, che ha governato a lungo il Paese e che da molti anni governa la Regione, non ha mai utilizzato.  Il referendum della Lega non permette di accedere ad alcun vantaggio fiscale, e neppure di accelerare un processo che determini una maggior autonomia”.

“Il referendum leghista invece – continua Fantò – lascia ai cittadini veneti una certezza, quella della spesa che  viene imposta con la consultazione elettorale.  Il referendum leghista appare più come una manovra elettorale che l’espressione di una reale volontà di autonomia. I socialisti del Veneto rifiutano questo uso strumentale del referendum. Per queste ragioni, e per le molte altre che i socialisti del Veneto illustreranno in diversi incontri in varie province ed in manifestazioni organizzate insieme al Comitato socialista della Lombardia, il Psi invita i cittadini veneti ad astenersi”.

Un commento

  1. Si dice referendum ma si chiama sondaggio.
    Assoc Qualita’ vita Solagna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *