Un tratto ancora in costruzione della Pedemontana Veneta
Un tratto ancora in costruzione della Pedemontana Veneta

Pedemontana, il Pd: “Disastro su disastro”

Dalla segreteria provinciale del Partito Democratico, riceviamo e pubblichiamo

*****

Vicenza – Ieri, 11 settembre, è crollato parte del tunnel della Superstrada Pedemontana Veneta, nella zona industriale di Castelgomberto, e con essa parte dell’argine del torrente Poscola. L’unica buona notizia in quel che è successo è che nessuno si sia fatto male. Ricordiamo che, sull’altro lato della valle, parte del cantiere è ancora sotto sequestro per la tragedia che costò la vita al povero Sebastiano La Ganga. Lo scavo, per questo tratto di galleria, è previsto in una zona fragile, ricca di risorgive, per questo l’attenzione dovrebbe essere maggiore e non dovrebbe succedere ciò che è successo. C’è stata una evidente mancanza di controllo adeguato.

La società Sis, che ha vinto l’appalto, sta dimostrando che oltre ad avere criticità sul lato finanziario, aggiunge criticità di ordine tecnico, e questo allarma non poco sulle condizioni di sicurezza dei lavoratori e delle opere. Quest’opera costerà molto, forse troppo, al territorio, all’ambiente ed ai cittadini veneti, in particolare agli espropriati, non pagati per i terreni, e ad altri che ieri si sono visti allagati i campi. Il danno, la beffa e ancora il danno.

Anche la trasparenza da parte della Regione continua a non esserci. Di cosa si ha paura? La settimana scorsa, al consigliere Zanoni sono stati negati i documenti del via libera alla stipula della terza convenzione. I conti non tornano, è arrivato il momento di ripensare seriamente a tutta l’opera, senza ideologie, ma avendo come priorità il bene e il futuro di tutto il nostro territorio.

Veronica Cecconato – Segretaria PD Vicenza
Luigi Creazzo – Responsabile pianificazione territorio PD Vicenza

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *