Breaking News

“Inutile la commissione d’inchiesta sulle banche”

Vicenza – “Dopo anni di promesse, la commissione parlamentare d’inchiesta sulle banche è oggi operativa. Noi la riteniamo assolutamente inutile, come hanno scritto tra le righe, vari organi d’informazione nazionali e internazionali”. E’ quanto si legge in una nota diffusa oggi dalla associazione “Noi che credevamo nella Banca Popolare di Vicenza”, che riunisce la maggior parte dei piccoli azionisti e risparmiatori colpiti dal crac dell’istituto di credito berico.

“La commissione – continua l’associazione vicentina – dovrà portare una relazione sui lavori con prima scadenza relazionata a sei mesi dall’inizio dei lavori stessi e, comunque, entro la fine della legislatura, come specifica la Legge. Poiché questa legislatura avrà scadenza naturale a febbraio 2018, la commissione è, di fatto, inutile”.

“Usciamo così dagli equivoci e dalle polemiche su composizione e presidenza – si legge in chiusura -. Chiediamo a tutti i parlamentari liberi e intellettualmente onesti di appoggiare la richiesta della nostra associazione di dimissione immediata di tutti i componenti di questa commissione. Suggeriamo inoltre di devolvere a tutti i soci derubati i 150 mila euro di spesa iniziale prevista”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *