Veneto

Incendi dolosi nelle aziende, Veneto a rischio mafia?

Venezia – “Risale a pochi giorni fa l’ultimo caso della ormai lunga scia di incendi ai danni delle aziende del Veneto: il 27 agosto scorso le fiamme hanno distrutto otto mezzi della ditta Hb Transport di Costermano, in provincia di Verona. L’ennesimo rogo, stavolta non ai danni di una ditta operante nel settore dei rifiuti ma in quello delle spedizioni. Si tratta di episodi particolarmente preoccupanti, di probabile origine dolosa, rispetto ai quali ho già chiesto più volte alla giunta regionale di attivarsi: dal 2015 ad oggi se ne contano una cinquantina, quasi tutti nel settore dei rifiuti. E la giunta Zaia non fa nulla”.

Così il presidente del gruppo consiliare in Regione Veneto di Articolo Uno Mdp, Piero Ruzzante, che oggi ha presentato una interrogazione chiedendo al presidente della giunta regionale di intervenire per salvaguardare il territorio dal rischio di radicamento ed espansione della criminalità organizzata di stampo mafioso.

“Zaia si rende conto – sottolinea Ruzzante – che questi episodi non possono essere considerati dei casi isolati? Al contrario, indicano un forte rischio di radicamento della criminalità organizzata di stampo mafioso nella nostra regione. Per questo è opportuno che la giunta si decida ad attuare la legge regionale 28 dicembre 2012, n. 48 che prevede le misure per la prevenzione del crimine organizzato e mafioso. Ho già interrogato in tal senso la giunta Zaia, per ben due volte dall’ottobre scorso: da Palazzo Balbi ancora nessuna risposta. Intanto gli incendi ai danni delle aziende continuano, con le prevedibili ricadute sulla condizione dei lavoratori veneti”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button