Allagamenti a Vicenza
Rischio idraulico, campi allagati a causa delle piogge a Vicenza

Contro gli allagamenti al via due cantieri a Vicenza

Vicenza – In partenza, nei prossimi giorni, i cantieri che si occuperanno di realizzare due nuovi impianti di sollevamento delle acque bianche del Villaggio Giuliano e via Bertolo, nel quartiere Campedello, e delle vie Sansigoli e Cappellari, in zona ospedale. Le opere, per le quali l’investimento complessivo previsto è di 180 mila euro, sono importanti nell’ottica della messa in sicurezza idraulica di zone che, in passato, sono state colpite da allagamenti.

Mercoledì 27 si aprirà il cantiere di Campedello, all’incrocio tra la Riviera Berica e via Bertolo, che ha lo scopo di realizzare un nuovo impianto di sollevamento interrato all’interno dell’area verde pubblica.

“Saranno installate – ha precisato una nota del municipio vicentino – due elettropompe sommergibili, due nuove condotte provenienti dal Villaggio Giuliano e da via Bertolo e la tubazione di collegamento con il collettore di scarico del Bacchiglione, realizzato di recente da Acque Vicentine vicino alla pista ciclabile Casarotto. Durante i lavori, che dureranno fino a dicembre, sarà chiusa al pubblico l’area verde e, in base alle necessità del cantiere, saranno introdotti restringimenti alla circolazione lungo la Riviera Berica e in via Bertolo”.

Al via tra circa un mese, invece, i lavori per l’impianto di sollevamento che mira a risolvere le criticità idrauliche delle vie Sansigoli e Cappellari, in zona ospedale. Un intervento che consentirà di non ricorrere più all’idrovora che, in caso di forti piene dell’Astichello, veniva installata a cura di Acque Vicentine.

“I lavori contro gli allagamenti comprenderanno l’installazione di due elettropompe sommergibili, di una tubazione di mandata del sollevamento per la fognatura bianca di via Cappellari e di una valvola a battente in corrispondenza allo scarico nell’Astichello. Anche questo cantiere dovrebbe concludersi entro dicembre, comportando alcune temporanee modifiche alla circolazione stradale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *