Basket, va al Famila Schio la Supercoppa Italiana

Lucca – Con la vittoria, per 54-70, sulla Gesam Gas Lucca, il Famila Wuber Schio ha conquistato la nona Supercoppa Italiana della sua storia. Una partita, quella andata in scena ieri sera al PalaTagliate di Lucca, tra le campionesse d’Italia in carica (le toscane) e le vincitrici della Coppa Italia (le scledensi), che per più di due quarti è rimasta in equilibrio. Decisivo, per il successo arancione, il break di 16-2 piazzato nella seconda parte della terza frazione. Un parziale che consentito alle ragazze di coach Vincent di alzare al cielo il loro settimo trofeo consecutivo.

È Tagliamento ad aprire, con una tripla, la finale delle 18, 0-3. Le arancioni sono meno imprecise al tiro delle avversarie e, grazie alle stoccate dell’ex biancorossa Dotto e di Yacoubou, al quarto minuto conducono per 1-7. La Gesam aggiusta la mira e, dal 5-10, risale fino all’11-13, prima del nuovo allungo delle ospiti, 11-15.

Più frizzante il gioco mostrato dalle squadre nel secondo parziale. Schio avanza con quattro punti di Macchi, ma le toscane non si fanno sorprendere e si mantengono a contatto, 17-19. Dopo aver fallito l’aggancio, Lucca comincia a pasticciare in difesa e il Famila trasforma le tre palle perse dalle padrone di casa, in tre centri, che valgono il 17-25. Udodenko insacca la prima tripla della Gesam, 20-25,  Schio risponde con il canestro pesante di Anderson, 20-28, seguito da un’altra bomba, quella di Drammeh, 23-28. Un contropiede vincente del duo Dotto-Anderson vale il +7, arancione, 23-30, ma prima della sirena di metà gara, Melchiori va a bersaglio dalla lunga distanza, 26-30.

Servono tre giri di lancette, alle padrone di casa, per acciuffare le scledensi, 32-32. Sulla nuova parità, 34-34, le scledensi si affidano alle giocate di Yacoubou, che dentro l’area la fa da padrona. Sei punti della lunga francese e quattro di Macchi, fanno balzare le vicentine a +9, 34-43. Dopo quattro minuti di stand by, Striulli fa avanzare il tabellone, 36-43. Gli ultimi sessanta secondi sono appannaggio delle arancioni: Dotto allunga prima con una tripla e poi con quattro personali, per il 36-50 del trentesimo.

Schio inaugura l’ultima frazione con due palle perse. Striulli ne approfitta per limare il passivo, 40-50, ma il Famila, trascinato da una Dotto in ottima forma (alla fine sarà premiata come mvp della finale), riallunga, 40-56. Negli ultimi tre minuti il referto della gara mostra una perfetta parità. 14, infatti i punti segnati da entrambe le compagini. Schio, però, forte del solco scavato nel periodo precedente, può festeggiare il successo, chiudendo il match con il risultato di 54-70.

Lucca: Battisodo, Brunetti 2, Crippa 3, Drammeh 9, Melchiori 3, Nicolodi, Roberts 9, Salvestrini ne, Striulli 15, Tognalini, Udodenko 13

Schio: Yacoubou 12, Miyem 4, Tagliamento 8, Anderson 12, Masciadri 5, Ress 2, Macchi 9, Dotto 18

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *