domenica , 25 Luglio 2021
Vyacheslav Lopatin e Anastasia Stashkevich

A Vicenza in Lirica brillano le stelle del Bolshoi

Vicenza – A cento anni dalla Rivoluzione d’ottobre, “Vicenza in Lirica ” ricorda la grande nazione russa attraverso un dialogo tra danza, canto e parola, legate indissolubilmente dalla musica. La Russia, del resto, è da sempre terra affascinante e luogo di grandi sperimentazioni artistiche. Sotto un profilo teatrale la sua scuola di balletto, sia classico che popolare, ha esercitato un grande influsso, sia attraverso le coreografie e le musiche dei balletti del grande repertorio , sia per la grandezza e la maestosità dei suoi teatri .

Da sempre il teatro Mariinskij di San Pietroburgo ed il teatro Bolshoi di Mosca sono la culla nella quale si sono formate stelle di fama internazionale, quali Maya Plisetskaya, Rudolf Nureyev e Vladimir Vassiliev, e proprio due primi ballerini provenienti dal Bolshoi, Anastasia Stashkevich e Vyacheslav Lopatin, saranno gli ospiti d’eccezione a Vicenza nello spettacolo ” Russia , tra favola e realtà “, in programma domani sera, sabato 2 settembre, al Teatro Olimpico, con inizio alle 21.

Dopo la presenza nella scorsa edizione, di due ballerini del Royal Ballet di Londra , ” Vicenza in lirica ” continua dunque il suo particolare connubio con il mondo della danza, sostenendola ed ospitandola con determinazione. Un ballerino sarà figura centrale anche nella regia di Andrea Castello per “Orfeo”, ulteriore canto d’amore, libertà e giustizia per un’arte come la danza che, forse più di ogni altra, richiede un impegno ed una disciplina senza fine.

“Amore, libertà e sete di giustizia – sottolinea l’organizzazione di Vicenza in Lirica – che animarono, nel 1917, anche quella Rivoluzione d’ottobre che segnó l’intero corso del novecento, ben al di là della vicenda russa. Un momento epocale della nostra storia che il Festival vuole ricordare con questo spettacolo che unisce e confronta le varie anime della grande madre Russia attraverso la presenza dei danzatori, del mezzosoprano Victoria Lyamina , dell’attrice Stefania Carlesso e dell’Orchestra sinfonica dei Colli Morenici diretta dal maestro Edmondo Mosè Savio”.

Da segnalare infine che lo spettacolo sarà introdotto, nel tardo pomeriggio, alle 18, da un concerto intitolato “Tra ‘800 e ‘900, viaggio musicale a cavallo dei due secoli”, sotto i portici di piazzetta Palladio. Si esibiranno Michele Ruggeri, Eva Cipriani e Luca Dal Cortivo (al fagotto) e Andrea Rossi (al pianoforte). L’ingresso al concerto sarà libero .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità