A Bassano i “Mestieri in strada” di Confartigianato

Bassano del Grappa – Artigiani in piazza, domenica primo ottobre, a Bassano, grazie al locale mandamento di Confartigianato che ha organizzato la manifestazione “Mestieri in strada”,  che si terrà tutta la giornata in Piazza Garibaldi. Sarà il lavoro artigiano dei giorni nostri ad essere raccontato, con dimostrazioni dal vivo e laboratori, con diversi settori che faranno conoscere al pubblico le loro attività fatte non solo di sapere manuale ma anche di conoscenze e di esperienza. L’evento prevede una estensione anche in via Jacopo Da Ponte, dove espositori artigiani presenteranno i loro prodotti, sia quelli innovativi che i più tradizionali.

Per fare qualche esempio, gli acconciatori della categoria benessere prepareranno alcune modelle per la sfilata che andrà poi in scena alle 18.30, non mancherà inoltre una dimostrazione di body painting a cura di Lella Perez. I ristoratori artigiani invece, assieme agli studenti della scuola Cfp di Pove, specializzata in panificazione e pasticceria, renderanno prelibato il cibo più semplice che ci sia: il pane. Lo faranno con la giusta farcitura e i prodotti tipici.

Presente anche la categoria dell’informatica e dell’automazione che, con l’aiuto della scuola professionale Scotton e del partner tecnico Campus store, proporrà laboratori di robotica per i più giovani. Infine, il settore della musica e degli strumenti musicali, con alcuni artisti e con gli studenti dell’indirizzo musicale della scuola media Vittorelli, animerà la piazza durante la manifestazione.
Vi saranno anche laboratori manuali, ai quali potranno iscriversi i ragazzi dagli 8 ai 13 anni. Potranno farlo il giorno stesso o contattando prima il mandamento di Confartigianato.

“I temi prescelti per questa edizione di Mestieri in strada sono i colori e il futuro – ha spiegato Sandro Venzo, presidente del mandamento di Bassano del Grappa-, ma la vera sfida è di rappresentare la capacità attrattiva dei mestieri artigianali proponendo quelli di maggiore successo, come il benessere, la tecnologia, la ristorazione e l’arte della musica. L’artigianato ha molto da dire, anche ai giorni nostri e anche ai giovani. Lo scopo della manifestazione è quello di spiegare, anche con i gesti, questo messaggio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *