Breaking News

Vicenza vincente. Niente da fare per il Gubbio

Vicenza – E’ finita 3-0 per i biancorossi la partita di oggi tra Vicenza e Gubbio. Forse è stata colpa del caldo soffocante che, malgrado l’ora di tardo pomeriggio, attanagliava lo stadio Menti, o più semplicemente perché era la prima partita del campionato, con squadre ancora non al meglio della forma, fatto sta che il match, nella sua prima parte, è stato ben poco entusiasmante. Poi, dopo una trentina di minuti inziali veramente noiosi, il gioco si è  svegliato.

Il Gubbio inoltre non è sembrato essere squadra irresistibile, anzi di fatto non ha quasi mai impensierito il Vicenza. I biancorossi hanno dominato l’incontro, vincendo con merito, e dopo un inizio sotto tono, nel quale gli sprazzi di bel gioco sono stati molto rari, verso la mezz’ora hanno cominciato a far vedere buone cose, ed al 37′ sono finalmente passati in vantaggio. Prima si era visto qualche tentativo, come quello di Bangu, dopo sette minuti dal fischio d’avvio, quando l’attaccante biancorosso ha scambiato bene con due compagni ed ha messo al centro un pallone molto pericoloso, che la difesa umbra ha saputo però neutralizzare, seppur con affanno.

Il Gubbio ha anche tentato una reazione, ma la difesa della squadra berica è stata attenta e non si è fatta sorprendere. E’ Malomo ad intervenire bene in scivolata su un attaccante avversario. Il Vicenza comunque resta in cattedra, e occasioni interessanti sono capitate sui piedi di Beruatto e di Di Giorgio. E’ proprio quest’ultimo che al 37′ trova lo spiraglio giusto: raccoglie un bel pallone al limite del area e si presenta da solo di fronte al portiere avversario, insaccando in diagonale.

Ma non è  finita, perchè proprio all’ultimo minuto del primo tempo Ferrari entra in area avversaria e viene steso. Rigore per il Vicenza e cartellino rosso per il difensore del Gubbio, Pedrelli. Si incarica di tirare il penalty Di Giorgio, che la mette dentro e firma la doppietta. Subito dopo si va al riposo, con il punteggio di 2-0.

Nel secondo tempo il copione non cambia, con i biancorossi sempre protesi in avanti, anche facilitati dal fatto che il Gubbio è rimasto in dieci uomini. Poco dopo l’inizio della ripresa si è visto un bel tiro dalla distanza di Di Giorgio, fuori di poco, ed un colpo di testa di Ferrari, pescato in area avversaria molto bene da Romizi. Al 35′ della ripresa arriva il terzo gol, con un altro colpo di testa, questa volta di Alimi, che devia in rete un calcio d’angolo, per il definitivo 3-0 con il quale la pratica può dirsi chiusa.

Tra le ultime emozioni da ricordare un gran tiro, nel finale di partita, del capitano degli umbri, Marchi, una fucilata che costringe il portiere biancorosso Valentini a superarsi per respingere. Molto bravo anche lui nell’occasione. Nel Vicenza, da segnalare infine la giornata no in cui è incappato Giacomelli, oggi piuttosto evanescente e sostituito, dal tecnico Colombo, a metà del secondo tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *