Vicenzavicenzareport

Vicenza, tre arresti per un furto di 200 kg di rame

Vicenza – Nella notte tra martedì 29 e mercoledì 30 agosto tre giovani sono stati arrestati in flagranza di reato, dai carabinieri della Compagnia di Vicenza e si trovano ora agli arresti domiciliari, perché accusati di furto aggravato in concorso di alcune taniche di gasolio, di matasse di rame e alcuni attrezzi, asportate dall’Arsenale, in città.

I militari hanno stretto le manette ai polsi di Lucian Balazs, un 27enne rumeno, residente a Creazzo, di Nicolae Ginga, 22enne moldavo, residente a Vicenza e di Mihail Tapes, un suo connazionale anch’egli di 22 anni, domiciliato nel capoluogo berico.

Per quanto riguarda i fatti accaduti, verso le quattro e mezza di questa mattina i tre sono stati sorpresi dagli uomini dell’arma mentre si trovavano nel piazzale dell’Arsenale delle Ferrovie dello Stato, in viale San Lazzaro, dal quale poco prima avrebbero prelevato otto taniche piene di gasolio, matasse di rame del peso complessivo di duecento chili, tronchesi e cilindri di ottone.

Materiale che è stato ritrovato dai carabinieri all’interno di un veicolo Volkswange Tuareg, che è risultato essere proprietà del padre di Balazs e parcheggiato nelle vicinanze.

Quanto sottratto appartiene a diverse ditte che operano per conto delle Ferrovie e nei prossimi giorni verrà restituito ai legittimi proprietari. I tre ragazzi si trovano agli arresti domiciliari, in attesa della celebrazione dell’udienza di convalida.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button