Senza categoria

Vicenza, torna il festival delle Fornaci Rosse

Vicenza – Torna, da venerdì 1 a lunedì 4 settembre, a Vicenza, il festival delle Fornaci Rosse, con un denso programma all’insegna della musica, ma anche e soprattutto dei dibattiti e dell’approfondimento su temi sociali e politici, senza perdere di vista i piaceri del palato. L’appuntamento è, come sempre, al Parco delle Fornaci, in via Carlo Farini, in zona Mercato Nuovo. Dopo l’inaugurazione, il primo settembre alle 18, con un brindisi aperto dal sindaco di Vicenza, Achille Variati, e dal presidente dell’associazione Fornaci Rosse, Stefano Poggi, prenderà il via una lunga serie di dibattiti, quattro al giorno per ciascuno dei quattro giorni del festival, intervallati da momenti di musica e teatro. Aggiornamenti ed il programma completo della manifestazione possono essere trovati sul sito e sulla pagina Facebook dell’associazione. Gli appuntamenti sono tutti ad ingresso libero.

Tra i dibattiti più interessanti da segnalare, per quanto riguarda il primo giorno, quello di “prima serata”, alle 20.45, dal titolo “Non è un paese per sindaci: amministrare in tempo di crisi”. Vi parteciperanno i sindaci di Vicenza, Padova e Treviso, rispettivamente Achille Variati, Sergio Giordani e Giovanni Manildo. Previsti, prima, gli incontri su “Industria 4.0: tra umanesimo e tecnocrazia”, con Vincenzo Colla (segretario confederale Cgil), Giacomo Bottos (direttore Pandora) e Vladimiro Soli (sociologo),  “Il neofascismo nel terzo millennio”, con il giornalista Saverio Ferrari, realizzato in collaborazione con Anpi Vicenza, e la presentazione da parte del direttore di Vicenzapiù, Giovanni Coviello, del libro di Giorgio Langella “Marlane Marzotto. Un silenzio soffocante”.

La giornata di approfondimento del 2 settembre sarà invece aperta, alle 18, dal dibattito sul tema “Il referendum-farsa sull’autonomia: le ragioni dell’astensione”. Vi parteciperanno il segretario nazionale del Psi Riccardo Nencini, Piero Ruzzante (consigliere regionale Mdp), Graziano Azzalin (consigliere regionale Pd) e Stefano Poggi, che oltre ad essere il presidente di Fornaci Rosse guida il comitato Veneti per l’astensione.

Poco dopo, alle 19.15, si cambia del tutto scenario, alleggerendo un po’ il carico e parlando di calcio, sebbene sempre su un piano piuttosto speciale. E’ infatti in programma il confronto su “Il Vicenza: da nobile provinciale a nobile decaduta”. Ne parleranno l’ex presidente del Vicenza Calcio Pieraldo Dalle Carbonare, Stefano Girlanda, del Giornale di Vicenza, Maurizio Salomoni e Paolo Cantele, moderati da Gianni Poggi.

L’attualissimo tema dell’obbligo delle vaccinazioni sarà invece al centro del successivo approfondimento, alle 20:45. “Vaccini, facciamo chiarezza” è il titolo del dibatto, al quale prenderanno parte Adriano Cattaneo (epidemiologo) e Franco Marranconi (infettivologo). Modera Carlo Simionato, della Società medico chirurgica vicentina. “Diritti, socialismo, lavoro: le parole di una nuova sinistra” è invece il titolo dell’incontro delle 20.45 del secondo giorno, con il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, Peppe De Cristofaro (Coordinatore di Sinistra Italiana) e Marco Almagisti (Università di Padova).

Domenica 3 settembre, alle 18, si parlerà di “Caccia vs animalismo: scontro annunciato o possibile confronto?” Partecipano Andrea Zanoni (consigliere regionale Pd) e Giuliano Ezzelini Storti (Arcicaccia Veneto). Modera Francesco Brasco. Alle 19 è la volta di “Vicenza ad un anno dalle elezioni: quali prospettive?” con Jacopo Bulgarini d’Elci (vicesindaco Vicenza), Liliana Zaltron (capogruppo M5S in consiglio comunale), Giacomo Possamai (capogruppo Pd in consiglio comunale), Valentina Dovigo (capogruppo di Sinistra Italiana in consiglio comunale). Modera Tiziano Bullato (Tva Vicenza).

“La finanza dopo il crack popolari” è invece il titolo del dibattito in programma alle 20.30, con Massimo Muchetti (presidente della Commissione industria del Senato), Enrico Cappelletti (capogruppo dei senatori del M5S) ed Enrico Zanetti (segretario di Scelta Civica). Modera Roberta Paolini. Da segnalare sempre alle 20.30 di domenica 3, la proiezione del video “Speed Sisters”, in collaborazione con il Comitato di solidarietà con la Palestina.

Gran finale poi lunedì 4 settembre. Si inizia alle 19.30, con un’intervista a Maurizio Landini, segretario confederale della Cgil. Landini, che è certamente il personaggio più noto, a livello nazionale, tra gli ospiti di questo festival, sarà intervistato da Marino Smiderle, del Giornale di Vicenza. Seguirà l’incontro, alle 20.30, dal titolo “Certificare l’equosostenibilità della grande distribuzione: il caso Fairtrade”, con Thomas Zulian (Fairtrade Italia). Introduce Mauro Trivelli (Coop Alleanza 3.0). Infine, il dibattito finale del festival, alle 20.45, sul tema “La sinistra e la sfida dell’unità da ritrovare”. Vi parteciperanno Nicola Fratoianni, segretario di Sinistra Italiana, e Francesco Laforgia, capogruppo dei deputati di Mdp. Modera Stefano Ferrio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button