Breaking News

Vicenza bollente, attivo il servizio Estate sicura

Vicenza – “In queste giornate particolarmente calde è sempre a disposizione il numero 0444 221020, al quale risponde tutti i giorni, dalle 7 alle 22, la polizia locale, per andare incontro soprattutto alle esigenze di anziani e di persone sole in temporaneo stato di disagio”. A ricordare questo servizio del Comune di Vicenza, che prende il nome di Estate sicura e che sarà attivo fino al 31 agosto, è l’assessore alla comunità e alle famiglie Isabella Sala.

Contattando il call center si possono ricevere informazioni e suggerimenti per affrontare inconvenienti o problemi di vario genere che possono verificarsi a causa delle criticità legate alle alte temperature di questo periodo. Ma il servizio può anche essere d’aiuto per far fronte alla sensazione di solitudine e scarsa protezione dovuta alla partenza per le vacanze dei propri cari.

“Fortunatamente – ha proseguito – le richieste non sono numerose perché i servizi sociali del Comune hanno il contatto diretto con i loro assistiti, che seguono anche in questo particolare periodo di difficoltà. Il call center viene contattato, invece, da quanti hanno specifiche necessità improvvise come l’assistenza domiciliare di un operatore o la consegna del pasto a casa, ma anche per ricevere informazioni.”

Nelle circoscrizioni, in vari presidi sanitari e anche a questa pagina è a disposizione un opuscolo contenente utili consigli per prevenire i problemi di salute. “Tra tutti gli avvertimenti – ha concluso Sala – ricordo che è importante non uscire nelle ore più calde e bere liquidi anche in assenza di sete”.

Il servizio Estate sicura, è garantito dalla rete interistituzionale e del privato sociale costituita dal settore servizi sociali del Comune di Vicenza in collaborazione con il comando di polizia locale, l’assessorato alla partecipazione, la protezione civile comunale, la consulta anziani, Aim, Aim Amcps, Auser, il comando provinciale vigili del fuoco, l’Ulss 8 Berica, le cooperative Promozione lavoro e Cosep, Euroristorazione, Federfarma Vicenza e Ipab di Vicenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *