Indagine Trenitalia: “In Veneto utenti soddisfatti”

Venezia – “Il Veneto è, tra le più grandi regioni d’Italia, quella che vanta nel servizio di trasporto ferroviario gestito da Trenitalia le migliori performance sui fronti di puntualità, affidabilità e soddisfazione dei consumatori”. E’, in sintesi, quanto emerge dall’indagine di soddisfazione del cliente promossa dalla stessa Trenitalia in Veneto, i cui risultati sono stati presentati questa mattina a Palazzo Balbi, a Venezia.

Spulciando i dati della ricerca, si nota come il 90,3% degli intervistati sia soddisfatto del viaggio nel suo complesso (a livello nazionale la percentuale si ferma all’81,4), con un notevole incremento, rispetto al passato, di voci quali la pulizia (79,7% utenti soddisfatti nel Veneto, 69,2% media nazionale), l’informazione a bordo (87,6% contro 80,5%) e il comfort (90,8% nel Veneto, 82,8% a livello nazionale).

Il Veneto, inoltre, risulta essere ai più alti livelli tra le regioni in Italia per quanto riguarda la puntualità: 93 treni su 100 giungono in orario, mentre il dato medio nazionale si ferma al 90,8%. Anche le cancellazioni, dovute a cause Trenitalia, sono nettamente inferiori nel Veneto rispetto al dato nazionale: 0,3% contro 0,8%; rispetto al 2012 poi, le cancellazioni in ambio regionale sono scese dell’82,4%.

“Sono risultati confortanti – ha commentato l’assessore regionale ai trasporti – ma continueremo a lavorare affinché le percentuali di insoddisfazione diminuiscano ancora, soprattutto per quanto riguarda la puntualità dei treni. Siamo impegnati a migliorare il materiale rotabile, a rendere più sicuri e confortevoli i convogli ma anche, attraverso accordi con Rete ferroviaria italiana, a potenziare le infrastrutture, eliminando il maggior numero di passaggi a livello possibili, raddoppiando ed elettrificando alcune importanti linee”.

“Abbiamo fatto dei passi da gigante – ha sottolineato con soddisfazione il presidente del Veneto, Luca Zaia – e la situazione che emerge da questa indagine testimonia l’impegno concreto profuso dalla Regione insieme a Trenitalia in questi anni, soprattutto per dare risposte al trasporto pendolare. Molto abbiamo fatto e molto vogliamo ancora fare, nella consapevolezza che esistono ulteriori margini di miglioramento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *