domenica , 12 Settembre 2021
Due giovani denunciati per la truffa dello specchietto

Giovane denunciato per la truffa dello specchietto

Noventa Vicentina – I carabinieri di Noventa Vicentina hanno pizzicato nei giorni scorsi un giovane, autore della nota truffa dello specchietto. Era successo il 20 luglio scorso quando il soggetto, un 20enne residente a Noto, in provincia di Siracusa, appostato nei pressi del cimitero di Pojana Maggiore, era riuscito a convincere un’ignara signora 69enne, residente in provincia di Padova, che questa, con una manovra sbagliata alla guida della sua auto, aveva danneggiato lo specchietto retrovisore sinistro della  Ford Fiesta del giovane, che si è fatto così risarcire il presunto danno con cento euro.

Alla signora erano però rimasti forti dubbi sulla sua effettiva responsabilità e si era quindi rivolta ai carabinieri di Noventa. Gli accertamenti svolti dai militari hanno ben presto fatto lice sulla reale dinamica dei fatti. Il giovane avrebbe infatti tracciato di suo pugno, con un pennarello, la rigatura sullo specchietto, dando poi la colpa ad una manovra sbagliata della signora e convincendola a pagare. Insomma, la tipica “truffa dello specchietto”.

Il 20enne è stato quindi denunciato per truffa e violenza privata, e l’indagine è stata favorita anche dal sistema di video sorveglianza installato nel territorio di Pojana Maggiore da parte del Comune, che ha fornito prezioso aiuto per individuare il mezzo usato. L’invito, da parte dei carabinieri, è come al solito quello di segnalare subiti fatti come questo, in modo da contrastare con efficacia  condotte che, nella gran parte dei casi, colpiscono le fasce più deboli della popolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità