Il maltempo fa danni, ma il gran caldo non c'è più

Il maltempo fa danni, ma il gran caldo non c’è più

Vicenza – Con il maltempo di ieri, la grande afa dei giorni scorsi ci ha concesso dunque una tregua, anche se sarà breve dato che le temperature presto torneranno ad alzarsi. Intanto però in queste ore si respira, grazie ad una rinfrescata giunta assieme ai temporali. Una pioggia mitigatrice del caldo che però non è stata indolore, come sempre avviene purtroppo, perché accompagnata da vento e grandine. I temporali che si sono abbattuti ieri sul nord Italia hanno persino causato delle vittime purtroppo…

Nel vicentino tutto sommato è andata bene, senza quei disastri più o meno gravi che spesso invece siamo costretti a raccontare. Il forte vento, soprattutto, ha messo alla prova il nostro territorio. Si registrano infatti alberi caduti a Schio e sull’altopiano di Asiago. A Vicenza, il vento ha scoperchiato il tetto della sede del Vicenza Calcio. E poi, ampiamente prevista, c’è stata la grandine, che ha causato danni, come sempre alle automobili, soprattutto nella zona di Valdagno e Recoaro.

Come dicevamo, l’aspetto positivo consiste nelle temperature decisamente più basse rispetto al caldo africano che ha caratterizzato tutta la passata settimana, ma la rinfrescata non durerà molto. Già da domani infatti la colonnina del mercurio ricomincerà a salire, seppur senza raggiungere i quasi 40 gradi di qualche giorno fa. Poi, con ogni probabilità a metà settimana, giovedì o venerdì al massimo, tornerà il maltempo e porterà un nuovo abbassamento della temperatura. Una doccia scozzese alla quale ormai ci siamo abituati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *