Bassano, via con lavori di somma urgenza sul Ponte

Bassano, l’addio al celibato che non ti aspetti

Bassano del Grappa – Sembra che la città di Bassano sia scenario indicato per feste di addio a celibato, o al nubilato, ma attenzione a non esagerare. Qualcuno in passato si è infatti lasciato prendere un po’ troppo la mano dalla goliardia e l’amministrazione comunale ha così deciso un giro di vite. Lo testimonia quanto è successo nei giorni scorsi ad un gruppo di giovani, giunti nel centro storico della città del Grappa per festeggiare un addio al celibato e finiti nel mirino della polizia locale, che ha contestato loro pesanti violazioni.

Alcuni cittadini avevano segnalato che questi giovani sostavano in via Gamba, nei pressi del Ponte degli Alpini, dove avevano posto uno scatolone adibito a cuccia per cani all’interno del quale aveva preso posto il promesso sposo. Ebbene, a quest’ultimo, un 34enne di Este, è stata contestata la violazione dell’articolo 6 del Regolamento di Polizia Urbana che vieta di “bivaccare o sdraiarsi nelle strade, nelle piazze, sui marciapiedi, sotto i portici, ovvero ostruire le soglie di ingresso”.

“Bassano è una città accogliente per chi vuole festeggiare con gli amici – ha spiegato l’assessore alla sicurezza, Angelo Vernillo – ma non è in alcun modo accettabile che gruppi di persone, quasi sempre provenienti da fuori città, la utilizzino come palcoscenico per spettacoli di dubbio gusto. Da quando questa amministrazione si è insediata si è vista una inversione di tendenza, con una sensibile riduzione di fenomeni privi di decoro grazie alla costante attenzione della polizia locale che ha elevato più sanzioni”.

“Continueremo con la presenza in centro storico – ha aggiunto l’assessore -, in particolare in questi fine settimana di settembre, anche utilizzando agenti in borghese. Questa attività sarà poi utile per verificare le situazioni in alcuni punti cittadini, come via Portici Lunghi, particolarmente sensibili. Non dimentichiamo inoltre che i nostri agenti di polizia locale sono impegnati nei fine settimana fino alle 3 di notte e spesso fino alle 6 di mattina. Uno sforzo notevole per una città delle dimensioni di Bassano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità