Vicenza, 5 progetti per la sicurezza sulle strade

Vicenza – Ammonta a circa 170 mila euro l’importo stanziato dall’amministrazione comunale di Vicenza per interventi stradali di messa in sicurezza con lo scopo di proteggere in maniera particolare pedoni e ciclisti e ridurre gli incidenti in città. I cinque progetti che verranno avviati a breve riguarderanno la rotatoria tra viale Diaz e viale Ferrarin, l’incrocio tra viale Anconetta e stradone Nicolosi, l’attraversamento pedonale lungo la Postumia e quello in via del Commercio e, infine, via sant’Antonino.

“Si tratta – ha commentato l’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Dalla Pozza – di zone che nel corso del tempo hanno riscontrato problemi di sicurezza stradale ricorrenti, anche drammatici. I residenti, giustamente, ci hanno chiesto di intervenire. E noi, dopo aver affrontato le questioni, con sopralluoghi, analisi dei dati e simulazioni, siamo in grado di introdurre soluzioni specifiche per ridurre la velocità, indurre gli automobilisti a imboccare traiettorie più corrette e, soprattutto, aumentare la salvaguardia dei pedoni”.

“Dopo la messa in sicurezza di strada Marosticana, i cui lavori partiranno a fine agosto, interverremo in corrispondenza dell’attraversamento pedonale della strada Postumia vicino alla rotatoria dell’uva, teatro di un investimento mortale. Lungo questa strada si corre troppo: entro la fine dell’anno installeremo un semaforo pedonale a chiamata”.

Nella rotatoria tra viale Diaz e viale Ferrarin, invece, l’intervento punterà a risolvere il problema dei continui pericolosi abbattimenti delle transenne parapedonali, e a volte anche della recinzione privata, da parte di automobilisti che imboccano l’anello a velocità troppo elevata. Per cercare di contrastare questo problema verranno posizionati. Lungo un tratto di 50 metri in viale Diaz e in rotatoria, occhi di gatto particolarmente performanti, vale a dire marker stradali riflettenti e autopulenti, che indurranno gli automobilisti a rallentare e ad imboccare nella maniera corretta la rotonda. Inoltre le transenne verranno sostituite con guardrail in acciaio e legno, dotati di protezione per i motociclisti in caso di scivolamento.

All’incrocio tra viale Anconetta e stradone Nicolosi, l’isola salvagente periodicamente centrata da automobilisti distratti, sarà rifatta e segnalata da occhi di gatto e led lampeggianti con pannello solare integrato. Pure il percorso ciclopedonale in corrispondenza dell’incrocio sarà messo in sicurezza con una doppia cordonata in calcestruzzo, mentre rallentatori ottici andranno ad integrare la segnaletica orizzontale.

In via del Commercio, nel tratto a senso unico prima della curva a gomito su viale della Scienza, sarà ripristinata la pavimentazione stradale, verranno installati un segnale di curva pericolosa lampeggiante e occhi di gatto, e l’attraversamento pedonale riposizionato sul fronte della caffetteria verrà illuminato e segnalato. Per finire, lungo strada Sant’Antonino, tra viale Dal Verme e la prima rotatoria, per mettere più in risalto il tracciato curvilineo, in particolare nelle ore notturne, saranno installati una nuova segnaletica verticale con una lanterna lampeggiante, occhi di gatto lungo il margine della carreggiata e dissuasori flessibili catarifrangenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *