Vaccini, Cappelletti: “Il doppio gioco di Forza Italia”

Roma  – “Ciò che sta avvenendo in Senato sul decreto vaccini è gravissimo e gli italiani ed i Veneti in particolare devono saperlo: a Roma, Forza Italia ha stretto un accordo col Partito Democratico, barattando il proprio ok al decreto con una norma che consente di praticare le vaccinazioni presso tutte le farmacie private del territorio nazionale. Si tratta di una norma che sta molto a cuore ai forzisti, visto che il gruppo di Forza Italia al Senato ha al proprio interno niente meno che il presidente della federazione degli Ordini dei farmacisti italiani”.

Sono parole molto dure quelle del vicentino Enrico Capelletti, capogruppo a Palazzo Madama dei senatori del Movimento Cinque Stelle, che rincara anche la dose, ricordando che, al tempo stesso, in Veneto, “Forza Italia dichiara, seppur attraverso il presidente della Regione, Luca Zaia, che farà ricorso alla Corte costituzionale contro quella stessa legge che sta in questo momento approvando a Roma, definita un metodo coercitivo non rispettoso dei diritti dei cittadini”.

“E’ fin troppo evidente – conclude Cappelletti – che ad andare in scena è una vera presa in giro a danno dei cittadini. Zaia annuncia ricorsi fingendo di non ricordare che è proprio la sua maggioranza l’artefice della legge incriminata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *