Torrione, il Psi di Vicenza: “Si abbassino i toni”

Anche il segretario provinciale del Psi di Vicenza, Luca Fantò, interviene nell’acceso dibattito riguardante il Torrione di Porta Castello, che infiamma la città in questo periodo…

*****

E’ opportuno che sulla questione del Torrione di Porta Castello si abbassino i toni e soprattutto si eviti di scendere a livello di deprecabile scontro personale come purtroppo, da quanto è possibile leggere sui social media, sembra sia accaduto. Lo scontro politico, come correttamente sostiene il Consigliere Pupillo, non deve generare martiri o carnefici. Sinora così non è stato ed è bene che così continui ad essere.

Il confronto politico è giusto che avvenga e avvenga nel reciproco rispetto delle diverse posizioni. Anche quando tali posizioni sono dettate non dalla convenienza ma dai valori che ispirano l’azione di chi fa politica. Senza ideologie, senza i valori che esse rappresentano, la vita politica e anche quotidiana, non sarebbe che mera sopravvivenza, attesa, incapacità di comprendere e dare un senso alla realtà. Ognuno di noi è ispirato dalle proprie idee, dai propri valori, dalla propria ideologia appunto.

E’ necessario non cadere nella vulgata che sostiene la morte delle ideologie. Si tratta di una versione della realtà offerta da chi pretende di far trionfare la propria visone del mondo, la propria ideologia. Il Psi vicentino dunque, ribadendo sostegno e fiducia nei confronti del proprio consigliere Tosetto, si unisce all’appello del consigliere Pupillo e chiede si torni a ragionare sul merito della questione, nella certezza che la maggioranza saprà da oggi stesso riprendere sobriamente ed efficacemente il proprio percorso politico e amministrativo.

Luca Fantò – Segretario provinciale Psi di Vicenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *