Vicenzavicenzareport

Quattro piante di marijuana coltivate con amore

Vicenza – Quando si dice il pollice verde… Deve essere stata una vera perdita, per una signora austriaca, quest’oggi, l’increscioso dovere che si sono visti costretti ad adempiere i carabinieri di Vicenza. A parte gli scherzi, ecco i fatti, a proposito dei quali dobbiamo anche aggiungere una certa simpatia per il candore della suddetta signora che, al cospetto dell’Arma, ha confermato senza timori di avere sul balcone di casa quattro piante di marijuana, coltivate con amore e dedizione per uso personale.

Le piante sequestrate

E’ successo questa mattina quando, una pattuglia della stazione di Vicenza stava effettuando, nella zona di viale della Pace, un servizio di prevenzione dei furti nelle abitazioni. Ebbene, ad un certo punto i carabinieri hanno notato, sul balcone di un appartamento, al terzo piano, delle piante che sembravano proprio marijuana. Con il supporto di altre due pattuglie hanno quindi deciso di effettuare una perquisizione domiciliare, per vederci chiaro. Alla porta si è presentata questa signora austriaca, di 46 anni, che ha confermato la presenza di quattro piante dell’altezza di circa settanta centimetri.

Alla richiesta dei militari di spiegare che piante fossero, ha confermato che si trattava di canapa indiana “che aveva cresciuto con dedizione per uso personale. Le piante – raccontano gli stessi carabinieri in una nota – venivano infatti annaffiate con un sistema di irrigazione a goccia, e per difenderle dal sole erano protette da un telo bianco. La signora, quando ha capito che le sue piante sarebbero state sequestrate, si è mostrata particolarmente dispiaciuta, date le cure amorevoli con le quali le stava coltivando”. Inutile aggiungere che la signora è stata segnalata alla Prefettura per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button