sabato , 17 Aprile 2021

Profughi, stanchezza per la situazione a Recoaro

Recoaro Terme – “Siamo stanchi di subire la grave situazione che si è creata, definita dal capo dello Stato ingestibile e dal ministro della difesa non più sostenibile. Una situazione che è diretta conseguenza di una politica di accoglienza non regolamentata e non pianificata, condotta da governanti deboli e non lungimiranti, alla guida di una nazione abbandonato dalla Comunità Europea e  che subisce passivamente le ingerenze dello Stato Vaticano sulle questioni di politica interna ed estera”.

Si esprimono così, senza mezzi termini, i membri del comitato Cittadini Spontanei e Attivi di Recoaro Terme, parlando di quella che viene definita l’emergenza profughi, e riferendosi in particolare al fatto che avevano, per ben quattro volte nel corso del 2017, chiesto udienza sul tema al ministro degli interni Marco Minniti, senza aver mai ricevuto alcuna risposta. Ora poi che, complice la bella stagione ed il mare per lo più calmo, gli sbarchi si sono intensificati, il problema si fa sentire ancora di più.

Ed è così che il comitato recoarese rilancia, e invita “tutti gli italiani ad inviare un sollecito di intervento alle istituzioni preposte, ai loro indirizzi email o sui i portali dei ministeri o su pagine dei social networks ad essi riconducibili. Facciamoci sentire – concludono i membri del comitato -, pacificamente ma con forza!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità