Breaking News

Pfas, M5S chiede lo stato di emergenza in Veneto

Venezia – “Oggi abbiamo dato il via alla petizione su Change.org per richiedere al governo che venga deliberato lo stato di emergenza nelle zone del Veneto coinvolte dalla contaminazione da Pfas. E’ una iniziativa che vuole coinvolgere direttamente i cittadini di buona volontà e tutte quelle associazioni che si stanno battendo per la difesa dell’ambiente e della salute.“  Così la deputata Silvia Benedetti e la consigliera regionale Patrizia Bartelle, entrambe del Movimento 5 Stelle, annunciano l’iniziativa della petizione che ognuno potrà firmare per dare un ulteriore impulso alla lotta contro i Pfas.

“Questa nostra terra – proseguono le due esponenti pentastellate – sta vivendo un vero e proprio dramma, che vede coinvolte centinaia di migliaia di persone che non hanno alcuna responsabilità del disastro in atto, ma subiscono le conseguenze dei danni provocati da produzioni industriali irresponsabili. Chiediamo a tutti e tutte di firmare per liberare il Veneto da queste sostanze velenose”. Benedetti e Bartelle hanno anche depositato una mozione specifica, sia in Parlamento che alla Regione Veneto.

“Per lo stato di contaminazione ambientale che c’è nel nostro territorio – ribadiscono – servono interventi straordinari, stanziamenti di fondi importanti, prese di posizione drastiche, anche da un punto di vista legislativo. Bisogna interrompere gli sversamenti di Pfas nelle acque e servono interventi mirati per ripristinare la vivibilità del territorio. Il riconoscimento dello stato di emergenza consentirebbe lo stanziamento di fondi e interventi straordinari che sono assolutamente necessari. Sarebbe paradossale se questa nostra richiesta, ancor più se supportata dal consenso dei cittadini e delle associazioni, venisse rigettata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *