Gli splendidi dintorni di Amatrice (Foto tratta dal sito www.comune.amatrice.rieti.it
Gli splendidi dintorni di Amatrice (Foto tratta dal sito www.comune.amatrice.rieti.it

Con il Cai di Vicenza week end lungo ad Amatrice

Vicenza – La sezione di Vicenza del Cai organizza, per i giorni 8, 9 e 10 settembre, un viaggio sui luoghi del terremoto dello scorso anno, per testimoniare la solidarietà verso i soci del Cai di Amatrice. “Subito dopo il tragico evento – spiega una nota del Cai vicentino – ci siamo attivati e, su consiglio degli amici del Cai di Rieti, con cui da qualche anno realizziamo attività di gemellaggio, abbiamo inviato i nostri contributi alla sezione Cai di Amatrice, con l’auspicio che potessero servire alla ripresa delle attività, in particolare del gruppo giovanile. Il territorio ha bisogno che visitatori ed escursionisti riprendano a frequentarlo per tornare, sia pur lentamente, alla normalità e quindi quale occasione migliore di questa di farci accompagnare sui percorsi della zona dagli esperti locali?”

A distanza di un anno dal terremoto ci sono infatti ancora grossi problemi in quelle zone, sia di accessibilità che di percorrenza degli itinerari escursionistici. La situazione dovrebbe migliorare per tutti già nel 2018, in quanto è all’opera un gruppo di lavoro, coordinato dal Cai, che dovrà ispezionare il territorio, porre in sicurezza e segnalare alcuni percorsi e preparare una guida degli itinerari percorribili.

Il programma del viaggio prevede per venerdì 8 settembre la tranquilla percorrenza di un tratto del cammino di San Francesco, con pernottamento a Rieti; per sabato il trasferimento ad Amatrice e la salita sul Monte Gorzano, con l’alternativa di un itinerario più breve per i partecipanti che non volessero affrontare i mille metri di dislivello. La domenica si effettuerà un percorso naturalistico nella zona di Amatrice, per concludere con un momento conviviale. Per ulteriori dettagli e orari consultare il sito www.caivicenza.it. Per iscrizioni e informazioni, essendo la sede della Sezione chiusa fino al 23 agosto, è possibile rivolgersi direttamente al capogita Ronald Carpenter, mandando una e-mail a carron48@libero.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *