Cna, un vicentino presidente nazionale degli Orafi

Roma – Il vicentino Arduino Zappaterra è il nuovo portavoce nazionale del comparto degli Orafi di Cna. Già portavoce provinciale e regionale per la categoria, Zappaterra è stato eletto nell’assemblea per il rinnovo dei vertici dell’associazione che si è tenuta a Roma nei giorni scorsi. Rimarrà in carica fino al 2021. Nato nel 1952 a Formignana, nel ferrarese, ma residente a Vicenza, Zappaterra è titolare dell’impresa orafa artigiana Ardovari, con sede a Caldogno. È orafo dal 1986.

Arduino Zappaterra
Arduino Zappaterra

In passato ha ricoperto la carica di presidente dell’attuale Asa vicentina di Cna Vicenza, per un mandato, ed è stato presidente dell’Unione Cna artistico e tradizionale per due mandati. Oggi è presidente di Corart, il consorzio per la promozione dell’artigianato, oltre che, come detto, portavoce degli orafi di Cna Vicenza e Cna Veneto. “Per me è un grande onore – ha commentato dopo l’elezione – portare la felice esperienza maturata a Vicenza e nel Veneto fuori dai nostri confini. Non è un momento facile e ci sarà molto da lavorare, ma abbiamo obiettivi precisi e ce la metteremo tutta per realizzarli”.

Nel discorso d’insediamento Zappaterra ha poi tracciato le priorità da seguire per il mandato. Tra queste, la valorizzazione delle sinergie tra distretti. In questa direzione prosegue il dialogo con i colleghi di Arezzo per arrivare alla costituzione di un competence center nazionale, coinvolgendo università, centri ricerca, istituti scolastici, creativi per creare un aggregatore dove avviare sperimentazioni e nuove lavorazioni, salvaguardando il saper fare artigiano.

“Un progetto – ha spiegato Zappaterra – che vuole seguire l’esempio di successo di altri distretti europei, rilanciati proprio dalla costituzione di un moderno centro servizi per la categoria. Noi dobbiamo svecchiare il settore, senza rinnegare il valore dell’esperienza artigiana, ma declinandolo sulle esigenze dei giorni nostri. Questo è un percorso inclusivo al massimo e da aprire a tutti: addetti ai lavori, politica, altre associazioni di categoria”.

“Sono molto felice per il nostro Arduino – ha infine detto Cinzia Fabris, presidente di cna Vicenza -, che oggi può festeggiare il giusto riconoscimento per il suo lavoro. Con lui, la Vicenza dell’oro si conferma ai tavoli importanti, per portare avanti la sinergia tra distretti nazionali che deve continuare a vederci protagonisti. Faccio quindi il mio migliore in bocca al lupo a Zappaterra, per le tante sfide che si prepara ad affrontare. Naturalmente con il pieno sostegno di Cna Vicenza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *