Senza categoria

Bassano, aumentano gli ingressi ai Musei civici

Bassano del Grappa – Oltre quindicimila biglietti stampati, circa quattromila in più rispetto all’anno scorso.
 I Musei civici di Bassano del Grappa registrano un nuovo incremento di ingressi nei primi sei mesi del 2017, ai quali vanno aggiunti i numerosi visitatori delle mostre ad ingresso gratuito per tutti, quindi senza biglietto, come quelle in Chiesetta dell’Angelo e Torre delle Grazie, le installazioni in chiostro e i partecipanti ai cicli di incontri sul contemporaneo, che hanno ottenuto il tutto esaurito per un totale di oltre mille presenze.

I dati sono stati resi noti da Chiara Casarin, direttrice dei Musei Civici, e da essi emerge un consenso diffuso per il museo civico bassanese: che ha avuto un incremento di più del 30% di visitatori rispetto al 2016. Ottimi i risultati anche per Palazzo Sturm che nel mese di marzo raggiunge 404 visitatori a fronte di 225 del 2016 e, nonostante i lavori di restauro iniziati il 19 aprile, registra ingressi stabili anche nei mesi di aprile, maggio e giugno. I dati indicano un aumento di visitatori anche per la Torre Civica che, da marzo in poi, accoglie una media di circa 200 visitatori al mese.

Inoltre nell’ultimo anno sono state svolte circa 250 attività didattiche tra cui visite guidate, laboratori, attività per bambini e famiglie e iniziative in collaborazione con associazioni locali e istituzioni nazionali con più di cinquemila partecipanti.

“Il rilancio dei Musei civici – ha messo in evidenza Giovanni Cunico, assessore bassanese alla cultura – è sempre stato un obiettivo primario per la nostra amministrazione. Questi dati positivi sono una conferma che la strada intrapresa è quella giusta. Fattori decisivi sono stati l’ingresso gratuito per i residenti di Bassano, una nuova direzione dei musei che integra la valorizzazione del patrimonio con nuove dinamiche di inclusione e attivazione del pubblico, e l’istituzione di un ufficio comunicazione dedicato ai Musei Civici”.

E, sempre a proposito di musei e mostre a Bassano, va segnalato che è stata prorogata la mostra “Archeologia del tempo. Segno e vuoto in movimento”, un excursus dedicato alla pratica dell’artista Giorgia Fincato negli spazi della Torre delle Grazie. La mostra rimarrà aperta fino al 3 settembre 2017 e sarà visitabile dal venerdì alla domenica, dalle 16 alle 20. Composta da disegni, collage, installazioni e un inedito progetto urbano, la mostra riflette sulla produzione dell’artista bassanese attraverso le opere più significative degli ultimi anni.

Ricordiamo inoltre che la Torre delle Grazie, inaugurata il 24 giugno, è un nuovo centro espositivo dedicato esclusivamente all’arte contemporanea, oggetto di un programma di mostre di artisti emergenti del territorio invitati a misurarsi con la storia e l’architettura del luogo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button