Breaking News

Al casinò con soldi falsi. Arrestato dopo 16 anni

Cassola – Nei nostri portafogli c’erano ancora le lire quando il soggetto di cui parliamo commise il reato per il quale è stato ora arrestato, ed anzi è stata proprio la vecchia moneta di un’Italia che non c’è più l’oggetto del reato stesso. Non meraviglierà dunque se il nostro, un 50 di Alcamo, nel trapanese ma residente a Cassola, F.B. le sue iniziali, è rimasto sbalordito quando i carabinieri gli hanno messo le manette ai polsi.

L’arresto, da parte dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Bassano del Grappa, scaturisce da un mandato di arresto europeo del tribunale croato di Pola, che lo ha condannato per “falsificazione di monete, spendita ed introduzione nello Stato previo concerto di monete falsificate”. Tutto era avvenuto nell’ormai lontano 26 aprile del 2001, quando l’uomo si trovava in Croazia, a Plovania, distretto di Buje. La sera si recava nel locale casinò “Mulino”, dove giocava pagando con banconote false da centomila lire.

Era riuscito a spendere ben tredici banconote falsificate prima di essere scoperto. Le “centomila” era infatti abilmente contraffatte, ma evidentemente non abbastanza da non essere individuato dalla polizia locale. Da una successiva perquisizione sono saltate fuori altee due banconote che teneva in tasca ed altre 41 furono trovate all’interno della sua macchina, per un valore nominale di 5 milioni e 600 mila lire contraffatte. L’uomo tentava chiaramente di ottenere così denaro “pulito” in sostituzione di quello falsificato.

La sentenza finale del Tribunale di Pola fu di un anno e otto mesi di reclusione, e fece scattare il mandato d’arresto europeo, giunto poi per competenza alla Compagnia dei carabinieri di Bassano. Come dicavamo il soggetto, individuato a Cassola, è rimasto sbalordito dalla misura, che era ancora in applicazione a distanza di così tanti anni. E’ stato quindi tradotto presso il carcere di Vicenza per l’espiazione della pena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *