Vicenza, un’altra donna accusa Giada

Vicenza – Terza denuncia in pochi giorni per Giovanni Giada, 65enne, pluripregiudicato, in passato legato alla Mala del Brenta, attualmente detenuto presso la casa circondariale di Vicenza. Ieri infatti, un’altra donna, una giovane 20enne, residente nella provincia di Vicenza, appresa dalle testate giornalistiche la notizia dell’arresto del Giada, per reati a sfondo sessuale, si è presentata presso la stazione dei carabinieri di Vicenza.

Ha denunciato che anche lei, nei mesi scorsi, durante un periodo trascorso in una struttura comunitaria, aveva avuto modo di conoscere l’uomo il quale, approfittando di quelle occasioni nelle quali erano soli, l’aveva ripetutamente importunata fisicamente con palpeggiamenti ed approcci a sfondo sessuale.

L’attività di indagine dei carabinieri di Vicenza è tuttora in corso di svolgimento e l’invito rivolto dagli inquirenti è quello di rivolgersi, senza timore, presso la più vicina stazione carabinieri nel caso possano essere stati oggetto di attenzioni particolari da parte del medesimo soggetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *