Vicenza, la polizia arresta latitante moldavo

Vicenza – Nei giorni scorsi, un uomo di 36 anni, di nazionalità moldava, Ghenadie Marisceac, è stato rintracciato ed arrestato dagli uomini della squadra mobile della questura di Vicenza. Sul capo del moldavo pendeva infatti un mandato di cattura internazionale, che era stato emesso dalla Corte di appello di Chisinau, capitale e città più popolosa della Moldavia.

Ghenadie Marisceac
Ghenadie Marisceac

Il 36enne, che non risulta avere precedenti in Italia, deve infatti scontare una condanna a sette anni di reclusione, per una accusa di sequestro di persona a scopo di estorsione. La vicenda fa riferimento a fatti accaduti circa un anno e mezzo fa, nel dicembre 2015, in Moldavia.

Da un po’ di tempo però Marisceac si era trasferito, con la famiglia, in provincia di Vicenza, per la precisione ad Arzignano. Qui aveva trovato un lavoro e con ogni probabilità non immaginava affatto di essere ricercato dall’Interpol.

Dopo l’arresto, che è avvenuto nella mattina di venerdì, proprio nella sua abitazione, l’uomo è ora in attesa di essere estradato nel suo paese natale, dove dovrà scontare la pena. Nel fine settimana è stato arrestato dai militari, con le stesse accuse e sempre per lo stesso episodio, anche il fratello di Marisceac, residente in provincia di Padova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *